Home Cronaca Viterbo, Via San Lorenzo, “la voce dell’architetto”, Alfredo Giacomini: “Riaprire Via San Lorenzo è aberrante, un pessimo ritorno al passato”
Viterbo, Via San Lorenzo, “la voce dell’architetto”, Alfredo Giacomini: “Riaprire Via San Lorenzo è aberrante, un pessimo ritorno al passato”

Viterbo, Via San Lorenzo, “la voce dell’architetto”, Alfredo Giacomini: “Riaprire Via San Lorenzo è aberrante, un pessimo ritorno al passato”

0
0

Architetto tra i più noti in città, ma anche uomo di cultura di raffinate letture, Alfredo Giacomini conduce da anni la sua battaglia per la chiusura totale del centro  storico: “Ormai la tendenza è quella in tutto il mondo, la dignità dell’uomo va riprendendo la sua centralità sulla macchina, la pedonalizzazione delle città è ormai ovunque un must che conduce ad una migliore e più gioiosa vivibilità dell’ambiente”, esordisce Giacomini.

“Qui a Viterbo in un quartiere storico come San Pellegrino- continua- abbiamo invece piazze invase dal parcheggio selvaggio, senza neanche segnali di divieto di sosta, una cosa inaudita, non riesco proprio a comprenderla”.

“Leggo di una possibile riapertura di Via San Lorenzo- conclude l’architetto Giacomini- ma la sola ipotesi è aberrante, va nella direzione contraria a quella giusta,  è un ritorno al passato rovinoso, un segnale di decadenza per tutta la città.

Eppure potrebbe bastare pochissimo per risolvere il problema del traffico, affidare la costruzione di un parcheggio multipiano  al Sacrario ad un privato, una concessione trentennale in grado di essere conveniente per tutti: al Comune non costerebbe una lira, non capisco perchè la cosa non viene messa in atto”.

(r.s.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *