4 Ottobre 2022

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, una società addomesticata anche sull’acqua pubblica: l’accordo trasversale si trova sempre

1 min read

Dopo aver verificato quello che è successo ieri in consiglio comunale si ha la prova provata che a Viterbo non esiste pluralismo di voci e libertà di pensiero: anche su un tema delicato come quello dell’acqua alla fine tutti d’accordo sugli aumenti in prospettiva di lavori strutturali da fare ancora da stabilire: e che l’acqua non sia bevibile non importa a nessuno, si vota per lobbismo o per accordo trasversale.

Uno spettacolo poco edificante cui Viterbo ci ha abituato: in questo caso sull’aventino finiscono quelli che dal business sono usciti e protestano perchè vorrebbero rientrarci, a favore quelli che gestiscono al momento la questione chiavi in mano.

Le uniche voci contrarie le liste civiche e i 5 stelle che ancora non possono contare su rappresentanti in consiglio di amministrazione, che non hanno ancora poltrone perchè non hanno partecipato alla spartizione: poi grande ipocrisia e accordi sottobanco che si trovano sempre.

La cittadinanza non partecipa ovviamente perchè è abituata alla sudditanza, rassegnata agli inciuci, esclusa da ogni decisione: come si fa a combattere seriamente la mafia in queste condizioni?

(r.s.)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.