Home Cronaca Viterbo, troppi gli esclusi dal giro del lavoro e dei finanziamenti, Arena rischia davvero, al massimo tra un anno il voto
Viterbo, troppi gli esclusi dal giro del lavoro e dei finanziamenti, Arena rischia davvero, al massimo tra un anno il voto

Viterbo, troppi gli esclusi dal giro del lavoro e dei finanziamenti, Arena rischia davvero, al massimo tra un anno il voto

7
0

Arena non sarà ricordato purtroppo per lui per uno di quei sindaci che avrà favorito la ripresa della città, anzi, con la sua giunta i giri già chiusi della società viterbese si sono fatti più che stretti, strettissimi, e sempre più cittadini si  sono sentiti esclusi dal mercato del lavoro e dall’opportunità di pubblici finanziamenti.

Nomine familiste, gestione poco trasparente della cosa pubblica, l’amministrazione in carica ogni giorno che passa sembra più lontana dalle esigenze dei cittadini: sono mancate completamente le politiche per il lavoro, patti seri con l’imprenditoria per le assunzioni, una politica di sensibilità sociale e di sviluppo.

La scusa ufficiale il covid, ma l’alibi è fenomenale per le solite quattro vetero lobbies periferiche dalla mentalità accentratrice e quindi mafiosetta, ma non contiene elementi di verità: la Viterbo affamatrice di gente al di fuori della diffusa corruzione e delle clientele ha radici secolari,  è sempre predominante, anche se perdente e ad altissimo rischio nei prossimi anni vista l’esasperazione al riguardo di strati crescenti di popolazione.

Oltre ai partiti son sempre più le liste civiche che stanno nascendo con mentalità bellicosa per le prossime comunali e alcune delle sorprese possibili sono davvero clamorose.

Arena ha quindi se non le ore, i mesi contati, entro l’anno sarà sfiduciato e dopo qualche mese di commissariamento il voto anticipato nel 2022 è più che probabile.

(7)