Home Politica Viterbo, Talete, la nota: la politica deve fare in modo che vengano evitate le maxi bollette da 180 euro, scelga come arrivarci con serietà
Viterbo, Talete, la nota: la politica deve fare in modo che vengano evitate le maxi bollette da 180 euro, scelga come arrivarci con serietà

Viterbo, Talete, la nota: la politica deve fare in modo che vengano evitate le maxi bollette da 180 euro, scelga come arrivarci con serietà

0
0

Preferisco non commentare il consiglio straordinario di ieri sull’acqua perchè alla fine è diventato più che altro uno scontro politico e specie all’interno di una coalizione di csx che dovrebbe fare altro che dividersi: la capogruppo Pd Luisa Ciambella ha presentato un ordine del giorno che però ha avuto il merito di accendere i riflettori su una gestione, quella della Talete, che sicuramente va aggiornata e semplificata, tenendo in grande considerazione gli interessi e le difficoltà dell’utenza. La discussione al riguardo non ci sembra mai peregrina.

In Tuscia abbiamo un prodotto acqua che non è il top, lo si sa, da anni ormai, e una bella parola chiara e definitiva sulla potabilità di detto prodotto, scientificamente, va detta.

E il dibattito politico non potrà ignorare che su una famiglia media una bolletta trimestrale di circa 180 euro peserebbe in maniera drammatica: questo interessa alla gente comune che non sempre ha le rendite sparse al sole: se poi aggiungiamo le ulteriori spese per l’acqua minerale arriviamo a cifre da bene di lusso e questo è assurdo.

La politica deve discutere su questo innanzitutto, come evitare le maxi bollette offrendo un buon prodotto acqua, sicuro e potabile al 100%: potrà anche non essere impresa facile, ma non può fallire.

(p.b.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *