6 Dicembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, stelle in ascesa, “Belcolle simbolo della rinascita della sanità territoriale”, l’ineguagliabile battuta di “Tronky” Troncarelli

2 min read

Quando il centrosinistra è al potere in qualche istituzione a Viterbo organizza delle parate autopromozionali che tutti i veri progressisti si infastidiscono non vi dico quanto (perchè il csx viterbese non rappresenta nessuno tranne se stesso) perchè perde ogni misura nelle dichiarazioni ed anche nell’occupazione mediatica.

Ieri solita invasione del belcolle del consigliere regionale “lukashenko” Panunzi, della assessora Troncarelli, dell’assessore Sanità D’Amato, della dg Donetti e del Megapresidente della Regione, il “fratello d’arte” Nicola ZIngaretti.

Gli unici a non perdere la bussola finiscono per essere sempre l’assessore D’Amato (che ricordiamo  molto presente ed efficace ai tempi della pandemia) e la dg Donetti ( umbra che dà l’impressione di una persona seria, di spiccata professionalità), Zingaretti e i suoi sodali Panunzi Troncarelli si lasciano andare a toni enfatici piuttosto “provinciali”, se la cantano e se la suonano da soli fino all’inverosimile.

Tutta l’informazione viterbicola (si fa per dire) prona e genuflessa in un clima da regime bielorusso, una cosa che in democrazia non dovrebbe mai succedere, altro che guardiani del pluralismo questi scribacchini accorsi, velinari fino alla fine con sussequiosi inchini.

Ed in questo clima da dittatura luksashenkiana la Troncarelli si è potuta permettere anche una boutade ineguagliabile nella sua vis tragi-comica: “Belcolle è diventato uno dei simboli della rinascita della sanità territoriale”. Ma vi rendete conto? Neanche l’autore di testi più fantasioso avrebbe potuto mai scriverle una cosa del genere, deve averla pensata in proprio.  Ed in un periodo in cui farsi effettuare una visita al belcolle è diventata un’impresa quasi miracolosa, con tanta povera gente costretta a spendere le intere  pensioni minime per ricorrere alla sanità privata.

Figuratevi come ci delizierà in campagna elettorale, quante ne sfornerà sul gazzettino stra-local di proprietà del suo datore di lavoro: vedi quando l’informazione è l’house organ del potere  che succede, puzza di dittatura l’atmosfera.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.