Home Politica Viterbo, Serra, Alvaro Ricci, Barelli, riparte il Caffeina Party 5.0, il “triste canto stonato” di tre aspiranti flaneurs di provincia depressa
Viterbo, Serra, Alvaro Ricci, Barelli, riparte il Caffeina Party 5.0, il “triste canto stonato” di tre aspiranti flaneurs di provincia depressa

Viterbo, Serra, Alvaro Ricci, Barelli, riparte il Caffeina Party 5.0, il “triste canto stonato” di tre aspiranti flaneurs di provincia depressa

0
0

Un rappresentante della sinistra (?) Pd, un piddino diventato civico a tempo (?)  ed un avvocato legato a quadruplo filo a Filippo Rossi a che cosa possono dare vita se non ad una riedizione del Caffeina Party? A nulla e a niente, volete che si occupino delle famiglie in difficoltà, dei disoccupati, delle istanze che dovrebbero essere proprie di un partito progressista? Ma neanche per idea, troppe responsabilità, battaglie sociali da fare, mica siamo negli anni 50: molto meglio giocare a fare i flaneur (!), occuparsi di cultura. di mountain bike, di turismo, di arte e della Macchina di Santa Rosa ( tanto per dare una mano all’amico Carramusa).

Insomma, più o meno un Caffeina Party 5.0 che vuole continuare nel solco di una fallimentare intesa che ha distrutto il pd cittadino, il centro- sinistra ed il pluralismo culturale in città.

Ma che volete che importi a Francesco Serra del Csx viterbese, visto che ormai mette in politica l’entusiasmo, la cui metà sarebbe già sufficiente a deprimere persino una intera popolazione di ballerini del carnevale di Rio? Che volete che abbia in testa Ricci se non trovare nuovi proscenii su cui affacciarsi con mollezza tardo-bohemien?

L’unico che si sbatte come un pazzo in pratica è Barelli che ha un Caffeina System da salvare, rassicurato dallo “smeriglio” e tallonato dal famelico Rossi, deve fare politica, ma anche  produrre reddito altrimenti con i consigli comunali altro che pagare i debiti del teatro, neanche le bollette di casa…

L’interesse personale, l’apparenza, il canto stanco, tristi episodi di provincia viterbese depressa, da sbadiglio ininterrotto per la sua prevedibilità.

(0)