26 Novembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo sempre più paese e meno città: e quell’odore acre di carne alla griglia che rende ogni evento una “sagra della salsiccia”

1 min read

E ancora una volta ci arrivano segnalazioni di eventi di piazza trasformati in sagre di paese con l’odore di carne alla griglia che si diffonde impetuoso fino al voltastomaco dei presenti.

Non c’ appuntamento che non si trasformi in un gigantesco barbecue dove l’elemento principale caratterizzante non sia il panino con la salsiccia.

Tutto molto country, con un vociare indistinto che ogni volta fa il mix di tutti i dialetti della provincia, in un corso dal vivo di dizione strapaesana.

Ancor prima di discutere della città d’arte, cultura o delle terme bisognerebbe proprio ripartire da qui: dal paese poco evoluto che non vuole diventare città, dalla dittatura della sagra della salsiccia; se vuoi ascoltare un po’ di musica in piazza o assistere ad una rassegna non devi temere l’odore forte di carne cucinata: in caso contrario meglio che resti a casa, magari sei vegano e ti guardi una serie tv in santa pace.

(Joe Vegano)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.