28 Novembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, salta il consiglio comunale: la politica è morta, viva la politica!

1 min read

Saltato il consiglio comunale oggi, si riprenderà domani ( se va tutto bene) in seconda convocazione: la maggioranza è troppo impegnata a leccarsi le ferite e a risolvere i contrasti interni per occuparsi della città: succedeva anche con l’amministrazione precedente, Viterbo abbandonata a se stessa e tutti dediti ad occuparsi di cose proprie o a guerreggiare col nemico che magari vive sotto lo stesso tetto.

Sono decenni che ormai il capoluogo è affidato all’improvvisazione e all’incompetenza dilaganti, che non riesce a farsi strada uno straccio di progetto accettabile per la città, solo fumo negli occhi, qualche distrazione di massa che nulla risolve, qualche proclama uscito fuori chissà come che si spegne un  secondo dopo.

La politica è in crisi nera a Viterbo, crisi di uomini, di idee, di progetti, la vetus urbs naviga a vista senza identità, governata da un arrogante pressappochismo e da un dilettantismo tragico.

Ma i partiti si guardano bene dall’incoraggiare la crescita di qualche nuovo personaggio degno, di valorizzare i talenti, di investire sul territorio.

Procedono lentamente, confrontandosi sott’acqua per spartirsi qualche piccolo business rimasto nel miserabile panorama cittadino e provinciale: povera Viterbo, neanche la cristiana pietas nei suoi confronti, divenuta, suo malgrado e molto tristemente,  la capitale dei “maneggioni” di infimo calibro.

(r.s.)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.