Home Politica Viterbo, Rotellandia, “Mauretto” onorevole prescritto, lo “stakanovista della dichiarazione”, su tutto profferì parola
Viterbo, Rotellandia, “Mauretto”  onorevole prescritto, lo “stakanovista  della dichiarazione”, su tutto profferì parola

Viterbo, Rotellandia, “Mauretto” onorevole prescritto, lo “stakanovista della dichiarazione”, su tutto profferì parola

0
0

Giorni di super lavoro per l’ufficio stampa dell’onorevole Mauretto Rotelli. Nelle ultime 24 ore non c’è stato infatti accadimento nazionale, locale o stra-local che non sia stato commentato e sottolineato da un’apposita dichiarazione di questo stakanovista della politica politicante. Riapre la superstrada? “Grazie ad Anas per la celere riapertura, bla, bla,bla..”. In Congo sono trucidati l’Ambasciatore italiano e un Carabiniere? “Le mie più sentite condoglianze alle famiglie, bla, bla,bla…”. E questo non è che l’antipasto, perché il meglio, la Dichiarazione più Dichiarazione di tutte, era ancora in grembo a Giove, ovvero all’instancabile pennarulo che cura l’ufficio stampa dell’on. fratellomeloniano.

Gianfranco Battisti, amministratore delegato di Ferrovie annuncia che l’Alta Velocità passerà da Orte? Intinta la penna nel calamaio virtuale, il Montanelli mancato alle dipendenze del parlamentare fratellomeloniano verga un “Riceviamo e pubblichiamo”, con tanto di scatto dell’onorevole Mauretto sull’attenti (il megadirettore galattico sembra sia rimasto folgorato, per non dire eccitato, dalla potenza della marziale fotografia), che al confronto il Bollettino della Vittoria firmato dal Generale Armando Diaz è una barzelletta di Pierino. Riceviamo e pubblichiamo anche noi, nella speranza che i nostri posteri saranno grati all’onorevole Mauretto così come i nostri bisnonni sono stati grati al Generale Armando Diaz. Siore e siori.

Ecco a voi il Bollettino della Vittoria dell’onorevole Mauretto (musica di sottofondo consigliata: La campana di San Giusto): “Una dichiarazione fuori sacco quella dell’AD di Ferrovie Gianfranco Battisti, durante l’evento organizzato a Roma, il manager brucia il Presidente della Regione e anticipa il progetto per l’Alta Velocità ad Orte. Ci abbiamo sempre creduto, non solo io, ma tutti quelli che sapevano che questo servizio poteva partire ed essere realizzato, perché l’AV ad Orte copre un enorme bacino di utenza. Abbiamo insistito, contro molti pareri avversi e anche contro lo strisciante scetticismo già dal 2018, con i primi incontri, mentre con gli atti parlamentari abbiamo chiesto senza sosta in questi due anni e mezzo che le provincie di Terni e Viterbo venissero giustamente considerate nel piano nazionale dell’Alta Velocità. Il 7 dicembre 2018 la prima riunione con tutti i rappresentanti delle regioni e delle provincie interessate nella sede di Ferrovie, poi la caduta della giunta umbra, le resistenze di un piano di fattibilità mai arrivato, la pressione costante su Regione e Commissione Trasporti alla Camera, l’ultima interrogazione è di gennaio 2021. Ora Battisti con la sua anticipazione e la imminente presentazione ad Orte del progetto complessivo. C’è grossa attesa, il nostro territorio deve togliersi di dosso la jattura del “tanto non si farà mai” o del “non ci credo”. Siamo a un passo dal raggiungimento di importanti obiettivi infrastrutturali, l’Alta Velocità è solo uno di questi. Sono realizzazioni ed infrastrutture che ci spettano, che la Tuscia si merita, che non devono essere più annunciate ma semplicemente realizzate. Quando dicevamo che sarebbe stata un’altra storia, intendevamo questo”. Dopo i fuochi d’artificio del dinamico parlamentare, non sono mancati i mortaretti dei vari capataz fratellimeloniani stra-local. Grancini & Camilli, consiglieri provinciali: “Una battaglia, quella sulle infrastrutture di mobilità, che ha visto Fratelli d’Italia sempre in prima linea”.

Luigi Maria Buzzi e Claudia Nunzi, rispettivamente capogruppo comune di Viterbo e presidente del circolo di Viterbo: “Un lavoro collegiale che va riconosciuto e che ci ha visto in prima fila a sostegno di una scelta strategica per la crescita del nostro territorio”. Massimo Giampieri, portavoce provinciale: “Apprendiamo con favore la notizia dell’imminente attivazione di una fermata dell’Alta Velocità ad Orte”. Mancano ancora, tra le altre, le dichiarazioni del consigliere Antonio Scardozzi, che l’ufficio stampa dell’onorevole Mauretto sta freneticamente traducendo dal bagnaiolo, e quella di Martina Minchella, che erroneamente l’ha inviata su carta intestata del circolo comunale del PD. Ma la giornata del povero ufficio stampa, purtroppo per lui, ancora non è finita. E’ ancora in stand by il comunicato di felicitazioni al senatore Francesco Battistoni, vecchio sodale dell’onorevole Mauretto, per la sua nomina a sottosegretario. Houston, abbiamo un problema?

(Fabio Messalla)

RispondiInoltra

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *