6 Dicembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, Rico Panny, il Blair dei Monti Cimini diventa “ufficio stampa”

2 min read

Gli uffici stampa non finiscono mai. A quanto sembra, ci sono infatti istituzioni e enti pubblici che, oltre all’ufficio stampa ufficiale assunto tramite regolare concorso, in circostanze specifiche si avvalgono di uffici stampa improvvisati e ad hoc. Prendiamo, ad esempio, l’assessorato Sanità della regione Lazio e la ASL di Viterbo che, da quando è scoppiata la pandemia, meritoriamente inondano i mezzi di informazione con bollettini e comunicati. In aiuto agli uffici stampa dell’assessorato e della ASL, massacrati dal super lavoro, fortunatamente è scesa in campo una superstar della politica stra-local.

Nonostante nella vita civile sia un dirigente scolastico e da anni bivacchi alla Pisana in veste di consigliere regionale, Enrico (Rico) Panunzi, autoproclamatosi ufficio stampa honoris causa, ieri ha approfittato di una conferenza stampa della CNA, indetta per tutt’altri motivi, per dare i numeri. Che certificano la grande efficienza della sanità regionale e locale. Il popolare Rico è apparso in diretta su Zoom e, oltre a elogiare il sindacato degli artigiani per la manifestazione “Forme e colori nella terra di Tuscia”, ha voluto dire la sua sulla lotta al Covid. Collegato anche lui su Zoom, il vetusto e pensionando Signorino Grandi Firme, senza farselo ripetere due volte dal Megadirettore e Megaeditore Galattico (i due sono da tempo in simbiosi come un cane con il proprio padrone) ha raccolto amorevolmente le dichiarazioni del Tony Blair dei Monti Cimini. Sostiene Rico Blair, e il webgazzettino stra-local più di regime e più letto dell’universo sottoscrive, che ormai ci sono “un milione di persone vaccinate nel Lazio, 47mila nel Viterbese.

Sono percentuali alte. L’esperienza inglese ci fa chiaramente vedere come la vaccinazione sia un momento fondamentale per la lotta al Covid. È il primo elemento”. Segue (ve lo risparmiamo volentieri) l’immancabile fervorino sul ritorno alla normalità, bla, bla, bla. Chissà se l’esperienza inglese, che Rico si vanta di conoscere fin nei più minimi dettagli, contempla, al pari di quella stra-local, stra-regional e stra-nazional, i furbetti del vaccino, le corsie preferenziali per “amici di” e “figli di”, e i dati sui contagi manipolati. Sicuramente no, altrimenti l’impavido Tony Blair dei Monti Cimini l’avrebbe detto.

Così come, se la notizia fosse vera, avrebbe detto la sua anche sulle assunzioni clientelari del PD alla Regione Lazio. Se il webgazzettino stra-local più di regime e più letto dell’universo non ne scrive e Rico non ne parla, lo scandalo targato PD delle assunzioni clientelari evidentemente è una bufala. Non più grande di quella della sanità laziale efficientissima, caro “Rico Panny  Blair”,   il consigliere regionale.

(Peppino Pulitzer)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.