Home Politica Viterbo, quante le sponsorizzazioni regionali ottenute dal web-gazzettino negli ultimi due anni? Galeottibus tace
Viterbo, quante le sponsorizzazioni regionali  ottenute dal web-gazzettino negli ultimi due anni? Galeottibus tace

Viterbo, quante le sponsorizzazioni regionali ottenute dal web-gazzettino negli ultimi due anni? Galeottibus tace

6
0

La campagna elettorale è cominciata nel peggiore dei modi, con il gazzettino,  che riceve finanziamenti dalla Regione e da tante altre istituzioni da anni, che  tira la  volata  in maniera sibillina o talvolta spudorata per la candidata fortissimamente voluta dal consigliere della Pisana: sarebbe il caso che il direttore del giornaletto suddetto on line spiegasse a tutti la situazione, mettendoci al corrente di quante sponsorizzazioni gli ha gentilmente concesso la Regione Lazio almeno negli ultimi due anni.

Se non si viene a capo di questo e i cittadini non vengono informati sul perchè una stessa testata unica riceva premurose attenzioni in redazionali o pubblicità da una istituzione primaria, senza che neanche venga pubblicato una tantum un bando di concorso, la campagna elettorale sarà stata alterata in qualche modo, ma non perchè Scarpantibus abbia il potere di influenzare il voto, tutt’altro, non azzecca un’analisi da decenni e dopo 40 anni ha ancora una padronanza del linguaggio timida e poco efficace, ma perchè una competizione elettorale non può vedere un gazzettino finanziato e gli altri no, del tutto ignorati.

In questo modo è la libertà di informazione che viene deformata, il pluralismo delle voci, il sistema non è equo, fa acqua da tutte le parti, è un sistema burla.

D’altronde l’atipicità di quel che succede a viterbo rende quest’ultima lontana da ogni città occidentale che sia tale, siamo alla caricatura della democrazia e del talento, alla spartizione delle mediocrità.

Già non ci sono politici credibili, nè una classe dirigente presentabile, poi si favoriscono i vuoti di memoria di certa (solo cosiddetta) informazione assistita dai capataz del lazio politico, è una tragedia, ma molto, tanto ridicola.

(6)