Home Politica Viterbo, Provinciali: il clamoroso voto del “compagno Erbetti”, il pentastellato, il caffeina party, la sinistra pd (e un po’ di aroma di “sardine”) in Tuscia democratica sono già un corpo ed un’anima (ma gli elettori m5s non lo sanno)
Viterbo, Provinciali: il clamoroso voto del “compagno Erbetti”,  il pentastellato, il caffeina party, la sinistra pd (e un po’ di aroma di “sardine”) in Tuscia democratica sono già un corpo ed un’anima (ma gli elettori m5s non lo sanno)

Viterbo, Provinciali: il clamoroso voto del “compagno Erbetti”, il pentastellato, il caffeina party, la sinistra pd (e un po’ di aroma di “sardine”) in Tuscia democratica sono già un corpo ed un’anima (ma gli elettori m5s non lo sanno)

0
0

Sappiamo per certo che i 5 stelle a livello nazionale sono sempre stati contrari alla legge del Rio ed anche alle votazioni provinciali per come si svolgono ora, affidate ai giochi dei partiti e basta: anche l’ex portavoce dei pentastellati Gianluca De Dominicis si era sempre rifiutato e coerentemente di partecipare alle suddette consultazioni.

Questa volta, non senza sorpresa, abbiamo saputo che l’attuale portavoce del movimento grillino ha partecipato ieri alle votazioni a palazzo gentili, pur non avendo formato a livello provinciale nessuna lista autonoma né collegata ufficialmente ad altre.

La domanda a questo punto è: perché Erbetti, nonostante il suo movimento sia da sempre contrario alla legge del Rio e non si sia presentato pertanto alle elezioni, si è recato alle urne?

L’intesa con la lista di Rossi e Barelli, Viva Viterbo e le liste civiche di area sinistra pd ed Alvaro Ricci è già stata formalizzata? Le liste di Serra e delle Monache, Rossi, Barelli, Alvaro Ricci ed Erbetti sono già una cosa sola??

E’ solo un caso inoltre che la compagna del consigliere Erbetti, Marta Nori, sia tra le attiviste in prima linea di un movimento, quello delle sardine viterbesi, di fatto capitanato dai soliti Rossi, Barelli e dal responsabile del pd giovanile Omar Neffati?

Sono tutte domande che è lecito porsi all’indomani del clamoroso voto (pro lista Tuscia Democratica probabilmente, a metà tra Panunzi, Smeriglio e Rossibarelli) del portavoce m5s Massimo Erbetti alle provinciali.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *