Home Politica Viterbo, Provincia, Movimento Civico per Tarquinia: “Ecco la nostra “Mozione sul completamento della Strada Statale 675 Umbro-Laziale (SS 675)”
Viterbo, Provincia, Movimento Civico per Tarquinia: “Ecco la nostra “Mozione sul completamento della Strada Statale 675 Umbro-Laziale (SS 675)”

Viterbo, Provincia, Movimento Civico per Tarquinia: “Ecco la nostra “Mozione sul completamento della Strada Statale 675 Umbro-Laziale (SS 675)”

0
0

Riportiamo integralmente  di seguito la “Mozione sul completamento della Strada Statale 675 Umbro-Laziale (SS 675)”. presentata dal Movimento Civico per Tarquinia:

Tarquinia 26/06/2020
Alla c.a. del
Presidente del Consiglio comunale di Tarquinia
Federica Guiducci
e p.c.
del
Sindaco del Comune di Tarquinia
Alessandro Giulivi
e
Della Giunta
Sede municipale
Oggetto: “Mozione sul completamento della Strada Statale 675 Umbro-Laziale (SS 675)”.
Premessa
Il “Movimento Civico per Tarquinia” avendo come priorità gli interessi di tutti i cittadini di Tarquinia ha affrontato, in maniera concreta e costruttiva, l’annoso tema del completamento del
tracciato stradale Civitavecchia-Orte-Terni.
Lo studio di tutta la documentazione reperita ha permesso di presentare le motivazioni per le quali si ritiene che il “SI al tracciato VIOLA” come completamento della trasversale Civitavecchia-Orte sia un’opera prioritaria sulla quale investire celermente le risorse a disposizione.
Non possiamo non far caso che il Tar del Lazio si sia espresso rimettendo la decisione sulla scelta del tracciato “VERDE” della Orte-Civitavecchia alla Corte di Giustizia Europea la quale, a seguito
di un’accurata analisi, ha valutato lo stesso “non conforme” alla disciplina per la tutela ambientale, argomento e quindi la sola novità sta nel fatto che Anas ha proseguito sondaggi e studi di fattibilità sul tracciato “VERDE” per essere così pronta a presentare il progetto definitivo al Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica).
Quel tracciato “VERDE” che sfregerà in maniera irreversibile un’area ambientale di altissimo valore europeo qual è appunto la Valle del Mignone e sul quale grava ancora il giudizio della Corte
europea di giustizia.
Abbiamo altresì appreso da documenti ufficiali che il percorso alternativo a quello “VERDE” esiste già e fruisce di numerose autorizzazioni. Basterebbe apportare solo alcune modifiche per porlo in essere!
In merito a ciò si rammenta che il Cipe ha già approvato questo tipo di tracciato alternativo, il tracciato “VIOLA”.
Abbiamo dunque la possibilità di velocizzare la realizzazione della trasversale Umbro-Laziale (tratto Monte Romano Est – Autostrada Tirrenica) seguendo proprio il progetto Anas denominato
“VIOLA”, modificandolo però in alcune sue parti.
Per cui, sottolineando l’importanza di avere certezza della disponibilità finanziaria, si riassumono i motivi per cui risulta preferibile il progetto del tracciato VIOLA con semplici varianti in alcune sue parti per il completamento della SS 675.
Vale a dire:
 Uscire da un confronto duro in cui esistono molti ricorsi contro le decisioni dell’ANAS e della Regione per la realizzazione del tracciato VERDE;
 Sottoporre all’attenzione degli organi competenti un progetto alternativo (tracciato VIOLA);
 Non perdere ulteriore tempo rincorrendo nuovi progetti di tracciati dal momento che, quello VIOLA, è stato già approvato dal CIPE con progetto esecutivo;
 Dividerlo in tre stralci funzionali, di cui il primo dallo svincolo dell’autostrada Tirrenica alle cave del Pisciarello, il terzo da Monteromano Est alla Casa Cantoniera Aurelia bis (come dicevamo già approvati), e quello centrale da rivedere;
 Equilibrare gli eventuali maggiori costi attingendoli dai ribassi d’asta delle gare dei primi due stralci funzionali;
 Avere la possibilità, in un momento di grave crisi economica come quella attuale aggravata dalla pandemia dovuta al Covid-19 di iniziare senza tentennamenti le opere e i lavori inerenti al 1° e 3° stralcio funzionale;
 Consentire la ripresa economica delle nostre aziende coinvolgendole nelle opere;
 Completare la maglia infrastrutturale del nostro paese;
 Sostenere la modernizzazione e garantire l’accessibilità al nostro territorio;
 Ascoltare le esigenze del nostro territorio;
 Salvaguardare le bellezze naturalistiche presenti nella Valle del Mignone;
 Evitare che la nostra città venga completamente tagliata fuori dagli interessi economici,
turistici e culturali nati sull’asse politico e amministrativo “Viterbo-Civitavecchia”.
Tutto ciò considerato,
il Movimento Civico per Tarquinia, firmatario, sottolinea l’urgenza di procedere immediatamente trovando soluzioni fattive che portino all’immediata realizzazione dell’opera in oggetto.
Consapevole inoltre che questo progetto attende oramai da troppo tempo di essere portato a “meta”, se ne assume l’iniziativa, spinto esclusivamente dalla volontà di affrontare lo stallo dell’opera e di assicurare alla città e ai suoi cittadini una soluzione migliore ed economicamente più vantaggiosa.
Esprime, in modo convinto, la necessità di arrivare con urgenza alla realizzazione del completamento della Orte-Civitavecchia (tratto Monteromano/Tarquinia) attraverso il tracciato VIOLA come descritto in premessa.
Chiede, l’impegno del Consiglio comunale nel prendere atto dell’argomento in oggetto per trarne le opportune valutazioni e decisioni in merito.
Per il “Movimento Civico per Tarquinia”
Consigliere comunale Maurizio Conversini

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *