Home Cronaca Viterbo, Provincia, Acqua, “Talete non può aumentare le bollette ora”, la protesta del Comitato Civico per Tarquinia
Viterbo, Provincia, Acqua, “Talete non può aumentare le bollette ora”, la protesta del Comitato Civico per Tarquinia

Viterbo, Provincia, Acqua, “Talete non può aumentare le bollette ora”, la protesta del Comitato Civico per Tarquinia

0
0

Riportiamo di seguito un comunicato stampa ricevuto dal Movimento Civico per Tarquinia  

Come Movimento Civico abbiamo contezza quotidiana di persone preoccupate e impaurite dal virus e dalla conseguente crisi economica allo stesso collegata. Molte famiglie, a causa delle restrizioni applicate (diciamo noi con notevole senso di responsabilità civica) dal governo, si stanno trovando nella condizione di non riuscire ad acquistare gli alimenti e ne tantomeno i beni di prima necessità. Per questo riteniamo che sia urgente che, tutti comuni, avviino la distribuzione di alimenti o buoni pasto senza lunghe trafile di ordine burocratico.

Lo Stato, con proprio decreto, ha posto in essere una serie di misure, sicuramente migliorabili, che consentano di ridurre in maniera apprezzabile il notevole fardello che alcuni cittadini con specifiche necessità hanno in questo delicato momento.

Tra gli esempi tangibili si ha la possibilità di congelare il mutuo della prima casa o quelli accesi per le attività lavorative, la possibilità di congelare o rateizzare le bollette delle utenze imprescindibili, ecc.

Cosa farà Talete?

Chiediamo ai tutti i sindaci dell’ATO 1 di attivarsi affinché si blocchi il pagamento delle bollette dell’acqua, si dilazionino i pagamenti delle bollette scadute evitando che le famiglie siano ulteriormente vessate in un periodo così drammatico!

A fronte di questa grave situazione sociale, noi del Movimento Civico per Tarquinia auspichiamo che il C.d.A. della Talete spa, non attui l’applicazione dell’aumento tariffario NON AUTORIZZATO DAI SINDACI, né tantomeno da ARERA.

Non vorremmo che anche in questo caso la società che gestisce il servizio idrico vada nella direzione opposta a quella intrapresa da tutte le Istituzioni e a tutti i livelli (Governo, Regioni e Comuni), considerando soprattutto il fatto che la società Talete è del tipo “completamente partecipata dai comuni”.

Tutto ciò al fine di ostacolare fin da subito un probabile quanto inopportuno aumento tariffario, ricordando che l’acqua è uno degli strumenti imprescindibili per la battaglia contro il Covid19!

Movimento Civico per Tarquinia

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *