Home Politica Viterbo, Provincia, a Palazzo Gentili una intesa fallita che non si occupa della “comunità”, Nocchi dovrebbe lasciare spazio ad un presidente meno “invisibile”
Viterbo, Provincia, a Palazzo Gentili una intesa fallita che non si occupa della “comunità”, Nocchi dovrebbe lasciare spazio ad un presidente meno “invisibile”

Viterbo, Provincia, a Palazzo Gentili una intesa fallita che non si occupa della “comunità”, Nocchi dovrebbe lasciare spazio ad un presidente meno “invisibile”

0
0

Quando fu siglata l’intesa tra l’intero cdx e la sinistra Pd in Provincia fu detto che era un patto straordinario per la Tuscia in un periodo storico pieno di emergenze: a qualche tempo da quell’accordo sono sempre meno chiari i punti del suddetto accordo che abbiano avuto un effetto benefico sull’intera provincia.

Il ruolo del Presidente Invisibile Nocchi e della sua giunta i più non lo hanno compreso, in un deserto di iniziative politiche e di progetti per il territorio.

A tal punto che la spiegazione sembra essere che il patto è stato siglato ufficialmente per avere effetti altrove, ben lontano dagli interessi della collettività viterbese.

Non si vedono risultati ottenuti, difficoltà superate, miglioramento delle condizioni di  vita generali.

E sono pochissime le uscite ufficiali del Presidente Nocchi che non mette quasi mai in gioco la sua costituzionale invisibilità.

In tempi di coronavirus, di strade dissestate, di impoverimento della società una amministrazione così è completamente inutile, se non a se stessa: e Nocchi dovrebbe trarne le conseguenze, affinchè si possa creare una nuova giunta che anche se in dosi minimali (già sarebbe qualcosa) torni ad occuparsi della cosa pubblica.

(t.r.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *