5 Dicembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, Palazzo dei Papi, la nota: 500 mila euro, clamoroso un sì cospicuo contributo si soldi pubblici della Regione per una “proprietà privata”, una auto-celebrazione evitabile e non risolutiva

2 min read

Iniziamo a dire che se la loggia di Palazzo dei Papi e il Duomo di Viterbo saranno messi realmente in sicurezza non potremo che esserne lieti: si tratta di due capisaldi del’orgoglio cittadino fin troppo trascurati fin qui per la promozione della città che sono patrimonio dell’intero mondo dell’arte (specie Palazzo dei Papi).

Non possiamo esimerci dal dire che abbiamo trovato all’insegna del solito provincialismo oscurantista l’atteggiamento di alcune istituzioni, tromboni (supersfiatati) dell’informazione, associazioni ed enti locali: la solita gara a conquistare dosi più grosse possibili di miserabile notorietà, come se il problema fosse apparire, annunciare, farsi notare.

Una gara che ad un certo punto è diventata anche imbarazzante raccolta di fondi non si sa bene per fare cosa e che poi si è compiuta nell’intervento della Regione, sollecitata da un consigliere regionale della Tuscia, con un contributo che sarà erogato in due anni di 500mila euro.

Ci auguriamo che l’aiuto sia utile e che non si tratti solo di dar modo a qualche triste premio pulitzer de noiantri in disarmo di autocelebrarsi (c’è chi non riesce a resistere alla tentazione da mane a sera usando anche “numeri strabilianti” per farlo) o a qualche autorevole politico di sentirsi statista ad imperitura memoria.

Certo, avremmo preferito che invece della solita “caciara di paese” l’emergenza (se esiste) Palazzo dei Papi fosse gestita con il contributo di prestigiosi esperti nazionali ed internazionali, che ci fosse stato l’intervento di Vaticano, Sovraintendenza, Unione Europea e che Regione Lazio e Comune di Viterbo facessero da “mallevadori” e la Diocesi di Viterbo la parte del leone.

Invece qui ci troviamo addirittura con una Curia che riceve un finanziamento pubblico regionale per una sua proprietà privata e di ben mezzo milione di euro, con tutti i problemi economici che l’intera provincia vive al momento.

Magari si poteva agire in modo diverso, e non pensare innanzitutto ai titoloni con foto dei gazzettini di regime.

(pasquale bottone)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.