28 Novembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, ordine pubblico a San Faustino: quelle case fittate a nero negli anni a prostitute e spacciatori che nessuno “sceriffo” cita

2 min read

Come al solito quando c’è qualche problema di ordine pubblico tutti gridano alle misure straordinarie, ai daspo, all’esercito secondo i canoni di un certo populismo reazionario ormai fin troppo sfruttato: gli stessi interventisti impavidi dimenticano però che  a governare Viterbo  negli ultimi 25 anni sono stati loro, tranne una piccola pausa di 5 anni, non felice sia ben chiaro,  del centrosinistra.

Che ci fosse nella zona di San Faustino negli anni un proliferare di case chiuse era noto a tutti da oltre un decennio: un vero quartiere a luci rosse frequentatissimo tra l’altro da “bianchi ariani”indigeni  in cerca di “distrazione”: le “signorine” non ricevevano in strada, ma in appositi appartamenti fittati loro a nero da “locali” come fruttuoso investimento.

Se attorno a tutto ciò si è poi creata una cornice di nuovi frequentatori fatta di sfruttatori, spacciatori,  non si può dire non fosse conseguenziale (ma i lavoratori onesti stranieri che lì dimorano con la famiglia non sono pochi lo stesso).

E’ cresciuta così una piccola zona “malfamato ghetto” in cui si sono radicate abitudini e pratiche  ovviamente fuorilegge, ma nell’assoluta indifferenza delle istituzioni che non hanno mai cercato di riqualificare quella parte di città che andava isolandosi: nessun riflettore acceso, nessuna manifestazione organizzata per coinvolgere la cittadinanza e intensificare la frequentazione della zona, nulla, il nulla di nulla:  ed ora tutti a cercare la visibilità e a declamare misure drastiche da legalitari della domenica.

Il problema è che questa città continua ad essere ostaggio del dilettantismo più arrogante e del razzismo pregiudiziale fine a se stesso che mira solo a nascondere  le tante indecisioni e la mancanza di orizzonti e di professionalità dei suoi amministratori “bianchi ariani indigeni” negli anni; ma questi “sceriffi per hobby” sembrano figure macchiettistiche da avanspettacolo e  tutto faranno tranne che risolvere qualcosa.

(pasquale bottone)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.