Home Cronaca Viterbo, omicidio nel centro storico: incapace di intendere e di volere il presunto killer, lascerà presto il carcere
Viterbo, omicidio nel centro storico: incapace di intendere e di volere il presunto killer, lascerà presto il carcere

Viterbo, omicidio nel centro storico: incapace di intendere e di volere il presunto killer, lascerà presto il carcere

0
0

Secondo quanto scrive ilmessaggero.it di oggi Stefano Pavani, il trentunenne arrestato per l’omicidio del 42enne di origine salernitana, Daniele Barchi, trovato morto in seguito a violente percosse ricevute l’altra sera nel suo piccolo appartamento di Via Fontanella del Suffragio, in pieno centro storico di Viterbo, sarebbe già stato dichiarato incapace di intendere e di volere in relazione a reati commessi, e già giudicati, in precedenza a Viterbo.

Quindi la sua condizione psichica sarebbe incompatibile con il carcere che potrebbe lasciare dopo l’interrogatorio di garanzia.

A quanto pare il Barchi, trovandosi in difficoltà economiche, fittava il suo appartamentino a coppie in cerca di intimità: l’altra notte, però, quando Pavani si trovava lì con una donna sarebbe successo qualcosa di imprevedibile che avrebbe scatenato la tragedia, si sarebbe accorto che qualcuno li stava spiando; a tal proposito la Procura ha ascoltato come persone informate dei fatti la compagna del presunto omicida e un’altra ragazza che però non sarebbero indagate per il delitto.

(r.s)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *