Home Cronaca Viterbo, “Ma dove credono di vive Cortile e la sua giunta, ad Amsterdamme?” I mirabolanti “scoop” su San Pellegrino e i “fili elettrici” del “gazzettino stra-local”
Viterbo, “Ma dove credono di vive Cortile e la sua giunta, ad Amsterdamme?” I mirabolanti “scoop” su San Pellegrino e i “fili elettrici” del “gazzettino stra-local”

Viterbo, “Ma dove credono di vive Cortile e la sua giunta, ad Amsterdamme?” I mirabolanti “scoop” su San Pellegrino e i “fili elettrici” del “gazzettino stra-local”

0
0

Pubblichiamo un nuovo contributo di un nostro abituale lettore che ama dilettarsi a volte  in una sapida scrittura,:questa volta vuole passare agli annali come Vittorio Stress:

 

Come cantava quel tizio? E in questo sabato qualunque un sabato italiano, il peggio sembra essere passato… Sarà, ma quando arriva il sabato sera e il menu fisso prende il posto del solito panino o piatto di pasta mangiato di corsa in redazione, il peggio non sembra affatto passato. Per domani devo assolutamente inventare qualcosa, un nuovo tormentone, una nuova campagna, un’iniziativa culturale… E trovare nuovi sponsor e nuove pubblicità, chiaramente. Rico non è più dinamico come una volta, pensa alle prossime elezioni, forse vuole fare il grande salto in parlamento, chissà… Lui è distratto e gli altri non capiscono un cavolo, non hanno menti matematiche come le nostre… Dunque, vediamo… Sul fronte cultura tutto a posto: passeggiate, partnership, festival, eccetera… Sono dentro a tutto, non posso attaccare più nessuno e poi gli sponsor non vanno tanto per il sottile, accettano tutto quello che propongo… La prossima volta una mostra sulle colonscopie di Walter Molino! Eh… Eh… Eh! Qualcosa sull’edilizia? Una bella battaglia come quelle che faceva il grande Lillo Boneggi! Giù le mani dalla città, vogliamo più verde e meno cemento armato! Sarebbe bello, però ho il monopolio o quasi della pubblicità del sindacato di categoria e dei singoli… Le terme stesso discorso, la vigilanza privata idem, i comuni non sono sempre munifici, ma qualche spicciolo lo cacciano sempre… Michelozzi sta sempre fuori per lavoro e poi le sue polemiche sono spesso artificiose… L’ultima battaglia contro il razzismo è finita con una raffica di assoluzioni… I compro oro? Settore in crescita ai tempi della mafia, ora in declino. Pochi spiccioli e poi magari qualcuno non gradisce e ti brucia la macchina o lo scooterone. Lassamo perde! Forse è meglio prendere un po’ d’aria, così mi schiarisco le idee. Conto! Sono sempre i soliti 18 euro, no? 20 euro perché co’ ‘sti chiari di luna se lavora meno? Vabbè, se non fosse che c’avete pure voi il banner… Offrite il grappino? Eh… Eh…Eh! Siete dritti! Ah, che aria frizzantina! Burp… Vabbè che 20 euro, ma che razza di vinaccio m’hanno dato, me sta a venì su tutto e c’ho bisogno de fà du gocce! Tocca anna sverti, senno me la faccio addosso prima d’arriva in piazza! Ecco, ecco… Ahhhhh… Altro che il Niagara! Ma ‘sta robba che è, famme guarda’ ‘npo’…Fili elettrici, scatolette, derivazioni… E co’ tutta ‘sta roba me potevo abbrustolì l’uccello! Maddeocaro, mo me sente il sindaco Cortile! Pronto? Peppe, Manuele, Antonella, tenetevi pronti, che da domani iniziamo una campagna sul quartiere medievale deturpato da fili elettrici, abusi edilizi, eccetera… Ma dove credono di vive Cortile e quei fregni della giunta, a Ammersterdamme, deocaro!

(Vittorio Stress)

(0)