Home Cronaca Viterbo, Luisa Ciambella: “Assurdo quanto successo a Ronciglione, solidarietà all’Avv. Satriani”
Viterbo, Luisa Ciambella: “Assurdo quanto successo a Ronciglione, solidarietà all’Avv. Satriani”

Viterbo, Luisa Ciambella: “Assurdo quanto successo a Ronciglione, solidarietà all’Avv. Satriani”

0
0

Questa breve nota è per esprimere tutta la mia solidarietà all’Avv. Emanuele Satriani del comune di Ronciglione per l’umiliazione che ha dovuto subire per la rimozione da presidente del consiglio del suo comune che solo grazie al Tar del Lazio ha visto la sua riabilitazione politica, istituzionale e umana. Si è saputo della riabilitazione solo qualche giorno fa. Ma non abbiamo avuto notizia della sua rimozione. Non se ne trova traccia sul web. Non mi sembra una cosa normale il fatto che la politica provinciale non abbia saputo nulla e che dopo non abbia manifestato il proprio sdegno. Mi sembra una situazione surreale e che dopo i fatti americani e il disprezzo per la democrazia e per le istituzioni a cui assistiamo ogni giorno risulta ancora più grave. Per questo non posso che fare una riflessione circa la necessità di liberare la politica e l’amministrazione da metodi come questi, ancora più gravi se vengono da compagini amministrative che si definiscono di centro-sinistra o civiche. Leggendo le motivazioni del reintegro che il tribunale è inevitabile pensare che la rimozione abbia avuto più ragioni politiche che altro. Non si può far fuori una persona e una istituzione quando si ritiene più utile fare altre scelte addirittura adducendo motivazioni infondate che ledono la dignità delle persone e che vengono censurate da un tribunale. O quando diventa scomoda?

Più in generale, in questa provincia troppo spesso le sedi istituzionali diventano terreno di battaglia per amministratori che si affrontano con metodi e linguaggi barbarici che tendono spesso con la forza del “branco” a zittire, intimidire, al minimo schernire, chi non si allinea al pensiero unico o chi non si rende funzionale ad un certo modo di concepire la politica stessa. Questo deve finire. Non so e neanche voglio sapere che tessera di partito abbia il Satriani ma vorrei che questa mia riflessione servisse a tutti noi amministratori ed ai cittadini per ritrovare il bandolo della matassa, per ritrovare il rispetto umano ancora prima di quello politico per poter rappresentare i nostri cittadini in maniera onesta, trasparente e all’insegna del vero bene comune.

Luisa Ciambella

Viterbo, lì 10/1/2021

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *