Home Cronaca Viterbo, lo strano caso della vigilessa viterbese nominata a Valentano, la stretta collaborazione tra Arena e Bigiotti, i silenzi tattici dell’assessore Ubertini
Viterbo, lo strano caso della vigilessa viterbese nominata a Valentano, la stretta collaborazione tra Arena e Bigiotti, i silenzi tattici dell’assessore Ubertini

Viterbo, lo strano caso della vigilessa viterbese nominata a Valentano, la stretta collaborazione tra Arena e Bigiotti, i silenzi tattici dell’assessore Ubertini

0
0

Mentre stavamo effettuando una ricerca presso l’Albo Pretorio del Comune di Viterbo, qualcosa ha attirato la nostra attenzione.

Fra le tante Delibere di Giunta una in particolare,  ci ha proiettati agli inizi dell’anno, quando il Sindaco  con voce solenne  comunicava su tutti gli organi di stampa e non  l’intenzione di indire un concorso per l’assunzione di personale della Polizia Locale,  gravato da una mole di lavoro non indifferente.

La Delibera è la n. 213 emessa in data 17 settembre 2020: nella stessa, un’agente appartenente al Comando di Polizia Locale di Viterbo, veniva comandata a prestare servizio a tempo parziale presso il Comune di Valentano: casualmente il sindaco di quest’ultima cittadina laziale è Stefano Bigiotti,(Forza Italia) tra l’altro delegato ai Lavori Pubblici e Urbanistica per ANCI Lazio, nomina che il suo partito annunciò a gran voce nel novembre l 2019 e per la quale di sicuro il “giovane primo cittadino  si sarà messo a disposizione anche per il Comune di Viterbo, già in maniera produttiva.

Notiamo inoltre,  per approfondire l’argomento,  che l’agente in questione, per poter effettuare questa modifica del proprio contratto di lavoro, ha avuto necessità del parere favorevole espresso con nota n. 1185 del 27/02/2020 da parte del Comandante Viciotti.

Qualcosa non torna, a gennaio il Sindaco Arena comunicava la grave carenza di agenti di polizia municipale e nello stesso frangente il Comandante  Vinciotti svincolava un’agente, anzi due:  entrambi lasciavano  la sede del Comando per  prestare servizio in altri comuni, come mai?

Ci sembra giusto voler sottolineare che forse qualcosa non ha funzionato nemmeno nelle modalità di detta assunzione par-time, dalle voci di palazzo sembrerebbe che la richiesta da parte del Comune di Valentano di una unità di personale arrivata alla sede di Monte Cervino, sia svanita nel nulla per essere sostituita subito dopo da una nominativa, proprio con lo stesso nome e cognome dell’agente che è in Delibera di Giunta n. 213/2020.

La situazione appare alquanto ingarbugliata… perchè proprio quella vigilessa? (che tra l’altro sembra essere una fedelissima dell’assessore Ubertini noto per i silenzi tattici  che caratterizzano dal 2018 la sua attività amministrativa).

(t.l.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *