Home Politica Viterbo, l’intervista, Paola Celletti (Comitato non ce la beviamo”): “La sinistra viterbese è da rifare, l’inciucio con il cdx viterbese in Provincia è scandaloso”
Viterbo, l’intervista, Paola Celletti (Comitato non ce la beviamo”): “La sinistra viterbese è da rifare, l’inciucio con il cdx viterbese in Provincia è scandaloso”

Viterbo, l’intervista, Paola Celletti (Comitato non ce la beviamo”): “La sinistra viterbese è da rifare, l’inciucio con il cdx viterbese in Provincia è scandaloso”

0
0

E’ sconcertata per il momento che vive la sua città Paola Celletti, ex candidato sindaco per la lista Lavoro e Beni Comuni e coordinatrice del comitato per l’acqua pubblica “Non ce la beviamo”: non lo nasconde nel corso di una chiacchierata al telefono con cittapaese.it_ “La situazione è davvero imbarazzante- dice- una amministrazione di incapaci, immobile, che tirano acqua solo al loro mulino, una incuria vergognosa nei confronti del bene pubblico e addirittura rigurgiti di neo-fascismo, sono allibita”.

Allude  alle dichiarazioni di Rotelli sull’antifascismo coperta di Linus? 

“Sì, ma come si permette questo signore di stare in parlamento e di ignorare la costituzione, come fa  a liquidare in due parole la storia dell’italia repubblicana e democratica? Certo tutto è possibile a Viterbo, dove la cosiddetta sinistra riformista non c’è o se c’è fa finta di non sentire…”.

Ci spieghi meglio…

“Le risulta che la sinistra pd abbia reagito a simili aberrazioni? No, ho sentito solo una reazione isolatissima,   poi il nulla, tranne questo giornale”.

Come mai secondo lei? 

“Perchè l’inciucio in provincia tra sinistra pd e cdx in pratica ha azzerato, tranne isolatissimi casi, l’opposizione a Viterbo: interessi,  scambi di favore, e basta, la politica non c’è. Quello che è successo a Palazzo Gentili è davvero scandaloso, così come l’appoggio che la Regione Lazio dà al partito di caffeina, nonostante  mi pare in città le polemiche non manchino su molti crediti di collaboratori non riscossi”.

Momento complicato, quindi…

“Un  momento di totale mancanza di politica fatta come servizio pubblico e bene comune: e certa sinistra non risponde, si gira dall’altra parte e pensa solo ai fatti suoi. La sinistra in questa città è totalmente da rifare, così come è non rappresenta nessuno nè a palazzo nè fuori. Bisogna ripartire da zero e quando più presto è possibile, non c’è alternativa”.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *