Home Cultura Viterbo, la Viterbo che resiste: elogio di Dino (e Margherita) Paris, cittapaese.it in visita nella splendida oasi di competenza e cortesia della loro libreria Fernandez
Viterbo, la Viterbo che resiste: elogio di Dino (e Margherita) Paris, cittapaese.it in visita nella splendida oasi di competenza e cortesia della loro libreria Fernandez

Viterbo, la Viterbo che resiste: elogio di Dino (e Margherita) Paris, cittapaese.it in visita nella splendida oasi di competenza e cortesia della loro libreria Fernandez

0
0

Sono più di 40 anni che Dino Paris, assieme alla iberica moglie  Margherita, ha aperto un libreria in pieno centro storico di Viterbo, la ormai notissima, storica “Fernandez”. In questi anni i due hanno contribuito notevolmente a fare in modo che si caratterizzasse per gentilezza e professionalità il mestiere di “venditore di libri” che incarnano come meglio non potrebbero.

Ed eccoli lì ancora in prima linea, appassionati lettori essi stessi, accompagnare con consigli utili e informazioni sempre aggiornate le scelte librarie dei viterbesi. “Non saprei fare altro- ammette sorridendo Dino Paris- anche se certo fare il libraio oggi è più una missione che un lavoro: ma noi abbiamo un nostro pubblico, grazie a Dio, che ci permette di andare avanti nella nostra attività: a Viterbo si legge, lo dimostra il numero di librerie presenti sul territorio, anche se non vedo da tanti anni ormai l’avvio di  politiche efficaci e coraggiose da chi potrebbe metterle in atto per diffondere in maniera più estesa e capillare l’abitudine alla lettura”.

“Il libro non è un oggetto solo di consumo ovviamente, quindi va protetto, coccolato, amato: serve qualità, non solo promozione televisiva ed anche le presentazioni dal vivo devono avere un senso- continua Paris- il supermercato non serve a nulla, nè poi è detto che la gente compri il libro del personaggio famoso, specie se costa più di 15 euro. Meglio rivolgersi a dei target precisi di acquirenti, non programmare solo sfruttando il fenomeno del momento, cercando di costruire qualcosa di radicato e di permanente”.

Dopo 40 anni e passa Dino e Margherita Paris innamorati del libro e della lettura ancora come il primo giorno  condividono la loro passione con il figlio Emanuele Paris e la nuora Novella che li aiutano a continuare quotidianamente una felice tradizione.

Un’oasi rara di competenza e disponibilità che va segnalata ancora una volta per la “splendida anomalia” che la contraddistingue.

(p.b.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *