Home Cronaca Viterbo, la nota: la Tuscia è in crisi da molto prima del coronavirus, ma è corsa all’alibi perfetto
Viterbo, la nota: la  Tuscia è in crisi da molto prima del coronavirus, ma è corsa all’alibi perfetto

Viterbo, la nota: la Tuscia è in crisi da molto prima del coronavirus, ma è corsa all’alibi perfetto

0
0

Dire che il sistema Tuscia è in crisi a causa del coronavirus può essere cercare un facile alibi che tutti provano a cavalcare: ma da parte di politici e imprenditori è partita la corsa alla facile giustificazione, quando non si intravede da decenni un progetto di chiaro sviluppo per il territorio, quando l’uso privatistico della cosa pubblica è ormai una costante per tutta la provincia.

Viterbo e la sua provincia andrebbero riprogettate tenendo presente qualità,  etica professionalità, una nuova strada che però nessuno vuole intraprendere, molto meglio trovare false scuse o andare avanti con l’accordicchio al ribasso che consente a quel piccolo clan di predatori di sopravvivere alle spalle di un altro clan, una lotta tra famiglie che nelle metodologie usa sistemi di reclutamento e di gestione del potere mafiosi.

Il Covid 19 certo avrà aggravato ulteriormente situazioni già pesanti, ma come in tutto il mondo, nè più nè meno, l’occidente e l’italia sarebbero stati lontani e irraggiungibili per la tuscia anche se il virus non fosse mai apparso.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *