Home Politica Viterbo, informazione a rischio “regime”: dopo la visita del Prefetto, quella del Questore, perchè tutti a Tw? Succede solo a Viterbo, i rischi per la democrazia e il pluralismo
Viterbo, informazione a rischio “regime”: dopo la visita del Prefetto, quella del Questore, perchè tutti  a Tw? Succede solo a Viterbo, i rischi per la democrazia e il pluralismo

Viterbo, informazione a rischio “regime”: dopo la visita del Prefetto, quella del Questore, perchè tutti a Tw? Succede solo a Viterbo, i rischi per la democrazia e il pluralismo

2
0

Dopo Prefetti, Rettori di Università, Onorevoli, etc. ieri, come risulta dal resoconto online, anche il questore di Viterbo, dott. Massimo Macera (nella foto), è stato in visita alla testata Tw.

Abbiamo consultato i capi di gabinetto di altre questure italiane e ci hanno risposto che la prassi non è comune, che anche se invitati da qualche testata, i questori non ne visitano mai una sola, declinano ogni offerta, per non dover poi esaudire le richieste di tutti i giornali presenti sul territorio e doversi recare in ogni redazione.

Un’altra anomalia viterbese che le figure istituzionali si facciano diffusamente fotografare nella redazione di un solo giornale, mostrando preferenze così smaccate in materia di dialogo
con la stampa: sono fenomeni inquietanti che rischiano di mettere in dubbio il pluralismo della stessa informazione e la democrazia cittadina.

Se per personaggi che rappresentano la città a così alti livelli l’interlocutore è solo uno, allora si che si paventa l’ipotesi di un preoccupante e sudamericaneggiante “regime monocratico dei mass media”.

(pasquale bottone)

(2)