Home Cronaca Viterbo, in diretta da Viterbo, “Che settimane, deocaro, e semo appena a mercoledì! Dura la vita del sinnaco!”
Viterbo, in diretta da Viterbo, “Che settimane, deocaro, e semo appena a mercoledì! Dura la vita del sinnaco!”

Viterbo, in diretta da Viterbo, “Che settimane, deocaro, e semo appena a mercoledì! Dura la vita del sinnaco!”

0
0

Che settimane, deocaro, e semo appena a mercoledì! Dura la vita del sinnaco! Era mejo quannero assessore, vice sinnaco o, mejo ancora, quanno stavo in quell’ente regionale, come se chiama… Responsabilità ma pure belli sordi! Fà il sinnaco è quasi ‘na remissione, co’ tutti li caffè, le colazioni che offro e ‘l euri che do ‘n giro… Bei tempi quanno co’ Perfetti pijavamo e annavamo a Sanremo a divertisse… Vabbè… Marì, la rassegna stampa! La giunta in crisi, ‘l Natale costa troppo, il quartiere medievale deturpato, Ammersterdamme… Le solite fregne…. No, no, aspetta, aspetta… E ‘sta storia mo cheddè? Non m’occupo de ‘l Covvidde? Ma che dicheno costoro, ma che se sò ingojiti? Massessò stato ‘l primo in Itaja a dì che se doveva mette la mascherina! E ho fatto pure li messaggi striminghe come il presidente del consijo Principe!

A marzo e aprile, però. Ora siamo a ottobre e i contagiati sono molti di più di allora, cresce il disagio sociale, c’è chi non c’ha manco i soldi pe fà la spesa…

‘A Marì, ma te pare che non ce le so ‘ste cose? Massessò stati ‘l amici tua, i Patrioti Nazionali, a vole pe forza spenne tutti ‘sti sordi pe Natale! Essibona! E io mo che dovrei fà, ‘nantro po’ di messaggi striminghe, oppure vado coll’orchestrina a fà ‘na passeggiata co’ Alfio Istrici pe spiegà a tutti il dipiciemme sul Covidde? Mannamo! Piuttosto, che dicheno l’amici tua, me lo puoi dì, rimane tra noi…

Dicono che Gianfranchi, il nuovo sindaco di Montecastellana, si muove meglio di te, prende decisioni, controlla gli indici del contagio, chiude e sanifica le scuole, ha un rapporto diretto con i cittadini. E non è l’unico sindaco che…

Emmo che me devo fà insegnà ‘l mestiere da quel fischiotto? ‘A Marì, ma che me stai a pijapelculo? Aò, io sò ‘n quarto de secolo che fò l’amministratore e ‘l mi poro padre lo faceva prima de me, non pijo lezioni da nissuno!

Me l’hai chiesto tu quello che dicono i Patrioti Nazionali e io te l’ho detto!

Scusa, Marì, scusa, nun ce l’avevo co’ te, ma sò, come se diche, sotto pressione. Famo il solito comunicato, vai…

Il solito?

Massì, scrivi che le misure del governo vanno bene, ma che se fosse stato pe me ‘li locali l’avrei fatti chiude pure prima… ‘Ste cose così, come se diche, di pragmatica…

Di prammatica…

Sì, vabbè, quella robba lì. Poi portamelo che lo rileggo e lo mannamo in giro. A dopo, ciao! Ah… Mo me rilasso! Meno male che ho preso la “Settimana Enigmistica”. Sette lettere: amministra un comune. La prima lettera è “s”… Ecchedè? Certo che sò diventate proprio difficili ‘ste parole incrociate!

(Vittorio Stress)

Mail priva di virus. www.avast.com

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *