Home Politica Viterbo, “Fratelli d’Italia, Viterbo non s’è desta…”, non parte ancora l”estate della cultura di partito” dei “Rotelli boys”
Viterbo, “Fratelli d’Italia, Viterbo non s’è desta…”, non parte ancora l”estate della cultura di partito” dei “Rotelli boys”

Viterbo, “Fratelli d’Italia, Viterbo non s’è desta…”, non parte ancora l”estate della cultura di partito” dei “Rotelli boys”

0
0

Attendevamo l’estate piena di eventi del possibile  “Nicolini di destra” del terzo millennio Marco De Carolis, un’estate in sicurezza mossa e divertente (magari con  qualche sagra country-folk coinvolgente, la nuova scena hip- hop di Predappio, l’elettronica techno-foiban, un po di buon teatro dannunziano riveduto e corretto), invece nulla, neanche un po’ di musica d’importazione ungherese  con i nuovi inni dedicati ad Orban, il nuovo libro della Meloni, “i cori degli ultras interisti nostalgici  guidati da La Russa in tour”.

E vanno  bene gli slanci patriottici, e va bene Fratelli d’Italia…. ma Viterbo non s’è desta, anzi, e come funziona il bando per la cultura (?) non lo ha capito nessuno, nè quando partirà la stagione (avremo le “estati ottobrine-novembrine?) nè quale è il “piano di partito” per la città.

Intanto il triumvirato Grancini-De Carolis, Max Capo (l’ex tesoriere dei ds, rotelliano di ferro…. ma a Viterbo certa sinistra è sempre stata Rotelli Friendly), cosa proporrà a tutti noi?

Mah, i giochi saranno già fatti con la benedizione del dirigente alla cultura più longevo di tutti tempi, “cuor di leone” Luigi Celestini.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *