Home Cronaca Viterbo, Ferrovia Roma Nord, tratta extraurbana chiude 15 mesi per il raddoppio
Viterbo,  Ferrovia Roma Nord, tratta extraurbana chiude 15 mesi per il raddoppio

Viterbo, Ferrovia Roma Nord, tratta extraurbana chiude 15 mesi per il raddoppio

0
0

La Ferrovia Roma Nord chiusa per 15 mesi nella sua tratta extraurbana: per oltre un anno dunque stop ai treni tra Montebello e Viterbo. A comunicarlo la Direzione Infrastrutture e Mobilità della Regione Lazio rispondendo alle domande dei pendolari.

Ferrovia Roma Nord chiusa per 15 mesi

Una chiusura necessaria per svolgere i lavori di realizzazione del raddoppio della linea che “permetterà di aumentare la capacità nella tratta attualmente a binario unico e – dicono dalla Pisana – renderà la linea più performante in termini di regolarità e puntualità”. 

Per gli utenti quindici mesi di navette bus sostitutive, di automobile verso Montebello o cambio di linea: dalla Roma Nord alla Fl3 Roma-Viterbo. Sono i comuni a nord di Roma, come Sacrofano, Riano, Morlupo e Sant’Oreste, e quelli verso Viterbo a rischiare l’isolamento.

Raddoppio linea extraurbana

Alla chiusura nessuna alternativa. “E’ stata valutata la possibilità di non chiudere la tratta extraurbana ma di mettere in sicurezza l’intera tratta da Montebello a Viterbo, senza dover raddoppiare, ma adeguando segnaletica e binari con sistemi tipo SCMT, sempre in continuità di esercizio, lavorando anche di notte o nei fine settimana?” – la richiesta del Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord.

Perentoria la risposta della Regione: “E’ stato già previsto e finanziato il lavoro per il sistema SCMT, che viene finanziato in parte (20 mln€) dal 3° lotto dei Fondi FSC (di complessivi 154 mln€, i primi due lotti sono per il raddoppio). Quindi la realizzazione del raddoppio non preclude la realizzazione del sistema SCMT: si faranno entrambi”. 

Si ma quando? I lavori sulla tratta extraurbana della Ferrovia Roma Nord dovrebbero iniziare “ad ottobre 2020”. Non credono nemmeno alle tempistiche i pendolari: “I nostri ‘2-3 anni’ sono ottimistici. I 15 mesi citati della Regione sono pura utopia in Italia”.

Sulla linea Roma Nord disagi continui: “Oltre soglia di sopportazione”

Intanto la linea, vincitrice del poco ambito premio Caronte 2019, che na fa la peggior tratta del Lazio, continua a macinare disagi tra ritardi e treni cancellati. Una settimana fa addirittura la chiusura temporanea di piazzale Flaminio per un disservizio sulla linea aerea.

 

“Non si può andare avanti così ancora per molto: siamo oltre la soglia di sopportazione. Tra poco inizieremo ad avere problemi di ordine pubblico, soprattutto a Flaminio la sera” – scrive il Comitato dei Pendolari Ferrovia Roma Nord. (romatoday)

 

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *