Home Politica Viterbo, Emergenza Coronavirus, Provincia, Palazzo Gentili, l’inciucissimo anti-democratico che fa malissimo a tutti e benissimo a chi lo fa, l’emergenza è la “poltrona”
Viterbo, Emergenza Coronavirus, Provincia, Palazzo Gentili, l’inciucissimo anti-democratico che fa malissimo a tutti e benissimo a chi lo fa, l’emergenza è la “poltrona”

Viterbo, Emergenza Coronavirus, Provincia, Palazzo Gentili, l’inciucissimo anti-democratico che fa malissimo a tutti e benissimo a chi lo fa, l’emergenza è la “poltrona”

0
0

Volente o  nolente il presidente della Provincia Nocchi da Capranica passerà alla storia per essere il garante istituzionale di un governo di larghe intese in Provincia del tutto inconcepibile e arbitrario.

Tutti insieme a tutti in un balletto di varia umanità che va da sinistra a destra, poi ritorna a destra e va al centro passando per destra e poi non si ferma mai se non davanti  ai personali interessi di chi lo ha stipulato.

Un brodo cucinato sciapito per permettere che tutti possano sedere a tavola ed in tempi di incertezza  salvare la poltrona, non si sa mai cosa succeda domani.

Dopo aver buttato una città ed una provincia  nel più totale bailamme, eliminando la politica e sostituendola con le clientele di bassa lega, ora quel che è rimasto dei partiti prova ad abbattere

del tutto il dibattito democratico e sostituirlo con una spartizione strategica solo per quello che concerne chi la fa.

Eppure  ci sarebbe da affrontare l’emergenza mascherine, rimettere in piedi una provincia per l’apertura anticipata voluta da Confindustria, da  assistere cittadini in difficoltà, da intraprendere iniziative sociali serie.

Ma non c’è in giro la minima idea al riguardo, solo la paura di essere spazzati via e che la competenza cominci ad essere necessaria per competenza: un pericolo allarmante per chi la professionalità e l’interesse generale non sanno neanche cosa siano.

E’ il momento più basso della politica viterbese da 15 anni a questa parte, non c’è dubbio.

8p.b.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *