Home Cultura Viterbo, Cultura, la nota, Non è tempo di festival, ma di eventi da creare ad hoc se sarà possibile o di un nuovo bando per il “fine Covid”
Viterbo, Cultura, la nota, Non è tempo di festival, ma di eventi da creare ad hoc se sarà possibile o di un nuovo bando per il “fine Covid”

Viterbo, Cultura, la nota, Non è tempo di festival, ma di eventi da creare ad hoc se sarà possibile o di un nuovo bando per il “fine Covid”

0
0

La programmazione culturale cittadina in tempi di coronavirus non potrà essere quella degli ultimi anni: i vari festival, le rassegne,  come a  a livello nazionale, quelle che prevedono maggiore occupazione di spazi e partecipazione di pubblico saranno tutte sospese: sarebbe impossibile d’altronde lasciare interi parti di città ad associazioni private in tempi di pandemia, una responsabilità enorme che non potrebbero sopportare.

Per cittapaese.it l’unica cosa che si potrebbe fare   è provare a mettere su avvenimenti ad hoc che siano compatibili con il periodo che stiamo vivendo o che il comune si trasformi in produttore di eventi più che in un ente che eroga contributi, pensi ad un nuovo bando per creazioni inedite da far debuttare nel dopo-covid.

A cambiare potrebbero essere le modalità di finanziamento degli eventi che potrebbero venire incontro alle difficoltà economiche attraversate da molti organizzatore: per questo i vincitori potrebbero ottenere un sostanzioso anticipo della cifra ottenuta per cominciare da subito in prospettiva alla realizzazione dell’incontro,  il 25% all’annuncio della data e l’ultimo 25% alla fine dell’appuntamento.

I rapporti potrebbero essere stipulati singolarmente dal comune con le associazioni e prevedere un solo “spettacolo” alla volta.

In periodi come questo potrebbe essere meglio costruire per un domani anche imminente che rischiare per un troppo rischioso presente.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *