5 Dicembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, Coronavirus, sanità, i lavoratori Cup Viterbo rivendicano il diritto alla sicurezza: “Subito il tampone anche a noi”

1 min read

“Lo ripetiamo, lavoriamo in condizioni di sicurezza assai precaria, abbiamo a che fare  direttamente con il personale sanitario, ci siamo difesi per come potevamo finora con mascherine, guanti e spray portate da casa, come se quotidianamente andassimo in battaglia”. I lavorarori del Cup, sia della Cittadella che del Belcolle, compresi i punti informativi sono in allarme, sono stati costretti addirittura  a barricarsi nei loro reparti, ponendo un ostacolo fisso al passaggio di gente da altri reparti,  per non entrare in contatto con chiunque: “Una situazione incredibile, dover mettere delle catene a fare da divisione, essere esposti al contagio in questa maniera è assurdo, senza che nessuno intervenga nè la Asl nè la ditta appaltatrice che  gestisce  il nostro servizio: in ogni caso per noi garante è chi ha controllato la stipula del contratto di appalto. A questo punto il tampone lo devono fare subito anche a noi, non siamo carne da macello”.

(r.t.)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.