Home Politica Viterbo, coronavirus: le commediole all’acqua cotta dei “Felicetto’s brothers and sisters” della Lega
Viterbo, coronavirus: le commediole all’acqua cotta dei “Felicetto’s brothers and sisters” della Lega

Viterbo, coronavirus: le commediole all’acqua cotta dei “Felicetto’s brothers and sisters” della Lega

0
0

Il consiglio comunale straordinario chiesto dalla Lega (i “Felicetto’s brothers and sisters”)  per il coronavirus suscita non poche perplessità, ad essere sinceri sembra la solita trovata allarmistica, Salvini style,  di un partito che per tenere desta l’attenzione  evidentemente  se non “strilla” all’emergenza non sa cosa fare (v.immigrazione) e che tra l’altro non pare abbia tra le sue fila illustri virologhi: con cosa aprirebbero gli uomini di Fusco il consiglio, con uno studio approfondito del consigliere Galati, a metà tra ordine pubblico e pericolo di invasione cinese, con una filippica a favore del controllo alla frontiera viterbese di possibili appestatori  orientali del retore post-franchista Micci? O già la Salcini riuscirebbe a quantificare i danni che il virus potrebbe creare alle coltivazioni di verdure locali, o “l’oste senatur de ciociaria” Fusco potrebbe forse promettere nuove visite di Salvini munito di acqua santa per benedizioni-vaccino?

La lega esiste come comitato organizzatore delle “gite termali” del “capitano” a Viterbo, quando “lui” non c’è  i “locals” girano commediole di cassetta all’acqua cotta e neanche se ne accorgono.

(pasquale bottone)

 

Nella foto il busto in resina dedicato all’attore di commedia al’italiana anni 70 Bombolo

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *