Home Politica Viterbo, Coronavirus: “Inondiamo sempre il territorio di acqua e varechina”, Luisa Ciambella scrive al sindaco Arena
Viterbo, Coronavirus: “Inondiamo sempre il territorio di acqua e varechina”, Luisa Ciambella scrive al sindaco Arena

Viterbo, Coronavirus: “Inondiamo sempre il territorio di acqua e varechina”, Luisa Ciambella scrive al sindaco Arena

0
0

Pubblichiamo di seguito la lettera inviata dalla capogruppo Pd Luisa Ciambella al sindaco Arena 

 

Caro  Sindaco,

sempre nell’ottica di collaborare, mi permetto di riflettere sulla necessità di sanificare le strade in maniera continuativa, alla luce di ciò che gli esperti ci dicono circa il tempo di sopravvivenza del virus Covid 19 sulle superfici dure, quindi anche sull’asfalto per molti giorni. Questa non è la modalità con cui il virus si diffonde di più,  ma comunque è una possibile fonte, non è un caso che in Cina la disinfestazione delle strade è stata continua.

Lei Sindaco ha dichiarato che gli interventi di sanificazione delle strade continueranno sino al 3 aprile. Tuttavia nonostante la volontà è difficile garantire interventi contemporanei su più punti del territorio comunale che arrivino  sino alle  vie minori. Lo abbiamo già visto. Inoltre visto  che l’emergenza, con molta probabilità, andrà oltre quel termine temporale vorrei proporle di attivare una convenzione con gli agricoltori di Coldiretti e di tutte le organizzazioni agricole presenti sul territorio che si renderanno disponibili per poter utilizzare gli atomizzatori dei trattori per inondare il territorio di acqua e varechina.

Peraltro, questa collaborazione è già stata collaudata con successo nel 2018 in occasione dell’eccezionale nevicata che si verificò. In quella occasione, ma credo ci siano state altre anche nel passato,  la generosità degli agricoltori si rilevò preziosa  ad affrontare quella situazione di eccezionale disagio. Questo comporterebbe un servizio più’ efficace e capillare oltre che un costo probabilmente piu’ contenuto nel tempo. Caro Sindaco, mi sembra una proposta di buon senso facile da organizzare perché c’è già un’esperienza pregressa, la prego voler accoglierla anche perché già collaudata anche al nord dove l’emergenza ha assunto livelli molto seri. Il primo a metterla in pratica è stato il governatore del Veneto Zaia. Mi aspetto una sua risposta positiva in merito.

Luisa Ciambella

Capogruppo PD comune di Viterbo

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *