5 Dicembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, Coronavirus, incredibile a Viterbo, non confessa di essere stato a stretto contatto con un contagiato e si reca normalmente al lavoro, angosciante silenzio cittadino su una vicenda confermata da più parti che sembrerebbe clamorosa

1 min read

Il clima ovattato che si respira in una città normalmente appartata, isolata, come Viterbo, non è cambiato neanche con l’emergenza coronavirus: poche e scarse le notizie ufficiali, assenti totalmente i bollettini medici,  inviti continui a non creare allarmismi che sono più che altro assurde criminalizzazioni del fare informazione in maniera corretta, libera e plurale.

C’è un “regime Viterbo” che non si smentisce in nessuna circostanza, una volontà di tenere tutto sotto controllo e di non disturbare il manovratore.

Ma le voci comunque restano e la capacità di verificarle anche, perchè anche quest’ultima cosa è importante: avevamo accennato nei giorni scorsi che un uomo di mezza età,  residente a Viterbo, noto in ben precisi circuiti lavorativi pubblici,   venuto a contatto con un contagiato, tutto aveva fatto purchè mettersi in quarantena. Ebbene, confermiamo tutto, con l’aggravante che questo suddetto “contatto” di persona colpita da corona virus si sarebbe normalmente recato al lavoro, non avrebbe confessato a nessuno la sua “pericolosità” da quarantena, mettendo in apprensione un intero settore, una segreteria, una direzione e causando la messa in isolamento a casa di una decina di persone.

Possibile che nella città dei papi ci sia chi abbia creato simili disagi? Possibile che nessuno ancora sia intervenuto sulla vicenda?

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.