28 Novembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, Coronavirus: ed ora “sul lago dorato” aleggia la paura, giorni pesanti, rabbia e senso di impotenza a Marta

2 min read
Anche “nel” Piccolo mondo antico” di fogazzariana memoria puo’ accadere ciò’ che tutti speravano non accadesse mai: essere contagiati.
Il COVID-19 non ha risparmiato il nostro splendido Lago di Bolsena, contagiando gli abitanti di Marta e Capodimonte.
Un professionista, medico di base di Capodimonte e’ risultato positivo al COVID-19 e sono giorni di tensione, paura e angoscia per gli abitanti di Capodimonte ma anche Marta, Farnese e Ischia  paesi dove il medico prestava servizio
Gli stati d’animo degli abitanti del posto sono altalenanti.
Chi evita il problema negando qualsiasi contagio, chi si lascia sopraffare  dal panico, chi addita tutte le colpe alle istituzioni che non tutelano a sufficienza.
C’ e’ paura mista a rabbia tra la popolazione martana, un senso di impotenza che in alcuni si trasforma in rassegnazione, in altri in iperattività’, in altri ancora rabbia feroce.
Chi confida nella Scienza, chi invece si scaglia invece contro la superficialità ‘umana, la mancanza di rispetto.
I giorni sono pesanti, le ore dilatate, il tempo allungato, le abitudini stravolte, le vite sospese.
L’ aria è  cupa, densa e l ‘altoparlante della macchina dei carabinieri che lungo le strade  ripete di continuo di restare a casa evoca vecchi fantasmi lontani, paure ataviche, quasi un senso di morte, di tragedia annunciata.
Mi risulta difficile pensare a Marta come ad un luogo triste, di dolore.
Il lago ha da sempre evocato un senso di la pace, di quiete, ma ora qualcosa si e’ rotto, l’equilibrio si e’ spezzato, il sogno si è infranto.
Il lago ora è colmo di lacrime, di pianto.
La luce e i giorni che si allungano ci riportano pero’ alla mente che la la vita risorge, la natura fiorisce nonostante tutto.
Nonostante il dolore, nonostante il terrore.
E’ la forza della vita che vince sulle tenebre, sul buio della morte ed è  da questa forza che bisogna ripartire, riprendere a sperare, risorgere e rinascere.
E’ questo l’augurio migliore alla popolazione di Marta, è  questa la la loro Pasqua più bella.
( rl)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.