Home Cronaca Viterbo, Coronavirus, cassa integrazione a rotazione per 70 dipendenti della Francigena
Viterbo, Coronavirus,  cassa integrazione a rotazione per 70 dipendenti della Francigena

Viterbo, Coronavirus, cassa integrazione a rotazione per 70 dipendenti della Francigena

0
0

Cassa integrazione a rotazione per 70 dipendenti della Francigena. La società viterbese dei trasporti, al 100% di proprietà del Comune, da ieri e fino alla fine dell’emergenza Covid-19 garantirà solamente i servizi minimi essenziali durante i giorni feriali con lo stop totale ai bus in quelli festivi. Un provvedimento necessario secondo l’amministratore unico Guido Scapigliati, e “ascrivibile sia al crollo dell’utenza, sia alla necessità di tutelare la sicurezza degli autisti e del personale addetto all’ufficio movimento”. Per i lavoratori, che andranno in cig a rotazione, si tratta invece di una misura dettata da necessità di risparmio, che si ripercuoterà su “interi e popolosi quartieri, oltre che sulle frazioni”.
Ma i dipendenti sono preoccupati anche e soprattutto per il loro reddito in un momento drammatico come quello attuale: “L’azienda non ha intenzione di anticipare la cassa integrazione ai lavoratori – affermano – che, inevitabilmente, nel mese di aprile si troveranno ad avere stipendi di poche centinaia di euro, in attesa di ricevere, chissà quando, il contributo dell’Inps. Tutto questo non si sa per quanto tempo e nonostante quasi tutti i lavoratori abbiano molti giorni di ferie arretrate da smaltire”. (corrvt)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *