Home Politica Viterbo, Coronavirus, Andrea Micci (capogruppo Lega) propone, l’opposizione rifiuta e poi dispone, lo strano caso dei consigli comunali sul coronavirus “rubati”
Viterbo, Coronavirus, Andrea Micci (capogruppo Lega) propone, l’opposizione rifiuta e poi dispone, lo strano caso dei consigli comunali sul coronavirus “rubati”

Viterbo, Coronavirus, Andrea Micci (capogruppo Lega) propone, l’opposizione rifiuta e poi dispone, lo strano caso dei consigli comunali sul coronavirus “rubati”

0
0

Il capogruppo al comune della Lega Andrea Micci ci ride su, ma la cosa non può non avergli dato fastidio: per due volte ha proposto un consiglio comunale a tema sull’emergenza coronavirus, per due volte l’opposizione gliela ha bocciata per poi farla sua: “Era il 29 gennaio- spiega- quando proposi il primo consiglio comunale sul coronavirus, il governo aveva appena proclamato lo stato d’emergenza fino al 31 luglio: dalle parti dell’opposizione mi guardarono come un marziano, uno che vive in una realtà parallela, poi dopo qualche giorno altri proposero e concordarono quel che io avevo già presentato all’altrui attenzione”.

“Anche alla fine del consiglio in video-conferenza-continua Micci- avevo manifestato l’esigenza di convocare un consiglio straordinario per fare il punto sull’emergenza coronavirus: sul momento nessuno, sembrava interessato, ora leggo che l’opposizione ha chiesto la riunione del’assemblea per lo stesso motivo- almeno mi potevano avvertire, avrei firmato volentieri anch’io” (ride).

“Non è che qui stiamo a guardare l’originalità delle idee-conclude il capogruppo della Lega- mi auguro almeno che si discuta seriamente del tutto ed anche dei problemi economici che sono in crescita per molte categorie di persone nella nostra città”.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *