28 Novembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, Comune: “Vedo molto “intrattenimento” e poca “cultura”…”, cittapaese.it incontra il responsabile cultura Lega Viterbo Pietro Bevilacqua

2 min read

Giornalista nonchè professore  di semiotica all’Università di Perugia, Pietro Bevilacqua è responsabile cultura della Lega Viterbo per la Tuscia: cittapaese.it lo incontra per discutere del suo ruolo e della situazione generale al riguardo a Viterbo e dintorni.

Giornalista da svariati lustri, professore universitario di Semiotica, come mai ha accettato anche un incarico politico?

“Perchè volevo dare il mio contributo, per quelle che sono le mie competenze al dibattito culturale cittadino, con molta disponibilità al dialogo,  senza toni cattedratici, sono qui pronto a dire la mia, e ad ascoltare gli altri”.

Come vede la situazione a livello “culturale” a Viterbo al momento? 

“Si potrebbe fare molto di più, dobbiamo puntare a questo: è necessario fare sì che la cultura divenga un elemento di crescita e di sviluppo per la città, non sempre lo è ancora”.

Approfondirei il concetto…

“Senza nulla togliere all’ottimo lavoro che sta facendo l’assessore De Carolis, io direi che bisogna cominciare a distinguere la cultura dall’intrattenimento, il divertimento dalla creazione di un vero progetto. Ci sono tante direzioni possibili, a partire dalla scelta di Piazza San Lorenzo come icona della città per poi finire agli eventi da creare intorno alle festività di Santa Rosa”.

Lavorando per i “viterbesi” o per incrementare il turismo? Non è la stessa cosa, se concorda…

“Concordo certo, bisogna lavorare per attrarre nuove presenze in città, ci vogliono idee inedite,  non solo passatempo per  viterbesi: anche questi ultimi,  per carità, ma non solo, ecco sottolineerei il “non solo”…”.

Ora è in procinto di partire per Sanremo per il festival 2020…

“E’ una abitudine che ho da 35 anni e che mi piace conservare, anche perchè mi diverte molto: la musica è una mia grande passione da sempre, al ritorno le racconterò, se vuole,  il dietro le quinte di questa edizione, è il bello di Sanremo, un mondo a parte per un’intera settimana”.

(p.b.)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.