Home Politica Viterbo, Comune: solo “questioni personali”, la giunta Arena regola i conti in casa sua, mentre la città è sempre più immobile e spenta
Viterbo, Comune: solo “questioni personali”, la giunta Arena regola i conti in casa sua, mentre la città è sempre più immobile e spenta

Viterbo, Comune: solo “questioni personali”, la giunta Arena regola i conti in casa sua, mentre la città è sempre più immobile e spenta

0
0

Probabilmente non si sono accorti Arena e la sua giunta che Viterbo muore ogni giorno di più, che non esistono piani di messa in sicurezza per un centro storico che crolla, che la disoccupazione è a livelli record, che l’economia è bloccata e che non c’è uno straccio di progetto in itinere da parte della la maggioranza per la città ormai da otto mesi..

Non è giunta loro voce forse che il capoluogo della Tuscia ha recentemente subito una delle più grosse umiliazioni della sua storia con l’allarme mafia scoppiato fragoroso ed inquietante ed un silenzio della società viterbese più che preoccupante.

Vivono in un loro mondo, fatto di “ti raccomando mio cognato, mio cugino, mia sorella” e badano solo all’interesse personale: per questo giocano a scacchi con consiglieri ed assessori, perchè dell’istituzione che rappresentano non importa loro nulla, sono lì a coltivare il proprio orticello e fin quando tutto è a posto per loro non ci sono problemi, si può andare avanti, altrimenti no, si blocca tutto.

Una città che deve perdere giorni ad aspettare che il senatore Fusco, che è vicinissimo a Salvini e in tante cose potrebbe essere utile alla collettività, regoli i conti con la “traditrice” Nunzi, che Arena e gli alleati si mettano a tavolino per decidere “quanti assessori spettano a te, quanti a lui, quanti a me” come se amministrare la cosa pubblica fosse fare i conti di famiglia.

Uno spettacolo davvero fastidioso, specie per cittadini viterbesi sempre più rattristati e spenti dal degrado cittadino: a questo punto solo il sindaco potrebbe prendere in mano le redini della situazione e tuonare parole severe di buon senso per mettere tutti d’accordo: ma anche Arena ormai è chiaro che è lì per concludere prestigiosamente la sua carriera politica, e per donare generosamente la sua umana simpatia alla cittadinanza con sorrisi, selfie e diari su facebook, non per altro.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *