28 Novembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo-Comune: Sabatini-Rotelli, così lontani, così vicini, il giovin Daniele si accinge al “salto nel buio”, l’ingresso in Fdi

1 min read

Non sono  mai andati particolarmente d’accordo Rotelli e  Sabatini: pochi i momenti di amore tra di loro in questi anni, più quelli di contrasti decisi, anche se a volte sfumati  nei toni. Sabatini, candidato indipendente di Forza Italia alle scorse regionali, dopo la mancata elezione decise di tirarsi fuori per un po’ dalla politica attiva, lasciando in trincea come assessore comunale alle politiche sociali la moglie Antonella Sberna. Ora, per le europee, l’ancora giovane Daniele prende posizione e si schiera con Fratelli d’Italia, posando sorridente assieme all’amato-odiato Mauro (nella foto vedete anche l’ex capo di gabinetto di Meroi in provincia Mario Lega, “capitano” dell’esercito di Sabatini) e riaffermando una volontà di confluire nel partito meloniano.

Sabatini è riuscito con i suoi lunghi silenzi e la non appartenenza di questi mesi a guadagnare molti consensi trasversali e molte simpatie “civiche”. ha al momento un’immagine di laborioso politico che lavora ad una Viterbo migliore: non siamo sicuri che quest’aura gli rimarrebbe cucita addosso se approdasse a Fdi, partito più che altro di navigazione a vista dalle sopitissime idealità e dal forte pragmatismo imprenditoriale.

Si consegnerebbe ad un finto sovranismo fatto di opprimenti personalismi e di giri blindati più che chiusi: certo Rotelli è il politico più acuto e scaltro che la Tuscia può vantare ultimamente, ma sappiamo come abbia da tempo scelto il management (di se stesso) alla politica: si prospetta per Sabatini un salto nel vuoto assai pericoloso.

(p.b.)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.