Home Politica Viterbo, Comune, ritratti: albe, tramonti, il “buon Giovannino Arena” sempre più contemplativo e sognante: eh sì la realtà della sua amministrazione è molto meno bella da vedere
Viterbo, Comune, ritratti: albe, tramonti, il “buon Giovannino Arena” sempre più contemplativo e sognante: eh sì la realtà della sua amministrazione è molto meno bella da vedere

Viterbo, Comune, ritratti: albe, tramonti, il “buon Giovannino Arena” sempre più contemplativo e sognante: eh sì la realtà della sua amministrazione è molto meno bella da vedere

0
0

Che succede al primo cittadino, il buon Giovannino Arena? Al Carnevale si autodefinisce il più gojo di tutti, su fb posta ormai sempre più spesso foto romantiche, è sul contemplativo spinto, come se fosse in un suo mondo: che forse capeggiare una compagine sullo scalcinato andante lo ha reso preda di sogni di solitaria bellezza? (albe, tramonti da mirar estatico…).

Sembra quasi che preferisca la natura alla politica, il silenzio onirico all’esternazione: qualcuno avrà fatto arrabbiare il buon Giovannino, demotivandolo e spingendolo ad una sindacatura defilata e pensierosa?

Ma come proprio lui, l’uomo dei selfie senza sosta, il sorridente padre di famiglia che incontra tutti, grandi,  piccini  e non nega loro  una pacca sulla spalla, un incoraggiamento, uno sguardo complice?

Qualcuno starà facendo arrabbiare il mite Giovanni Arena, su questo ormai non abbiamo dubbi, potesse fuggire alle seychelles lo farebbe domattina: ma intanto consolarsi guardando un’alba o un tramonto è già una cosa e poi il primo cittadino è un tipo sensibile, che piange ancora davanti ad un film di frank capra, non dimentichiamolo.

(l.t.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *