Home Politica Viterbo, Comune, l’ultrà bagnaiolo Scardozzi protesta per il degrado della sua frazione, ma come delegato alla protezione civile di lui nulla si sa
Viterbo, Comune, l’ultrà bagnaiolo Scardozzi protesta per il degrado della sua frazione, ma come delegato alla protezione civile di lui nulla si sa

Viterbo, Comune, l’ultrà bagnaiolo Scardozzi protesta per il degrado della sua frazione, ma come delegato alla protezione civile di lui nulla si sa

0
0

Non è facilissimo comprendere il consigliere Scardozzi quando parla, il suo eloquio si estrinseca in uno slang per iniziati, di chiara matrice frazionista-bagnaiola che anche chi è nato a La Quercia spesso deve farsi tradurre.

In ogni caso, seppure a fatica e con un grado di attenzione massimo, siamo riusciti  a capire quanto esternato dal noto politico ( da Viale Fiume in su…) fratelloitaliano nel corso della diretta zoom del consiglio comunale:   Il padre d’arte ( con due figli poliziotti urbani e probabilmente in futuro anche nipoti e pronipoti) ha espresso  forte  la sua insoddisfazione per lo stato di pulizia delle strade a Bagnaia e per la presenza massiccia di erbacce infestanti,

Capiamo il “frazionismo” (versione ridotta del “campanilismo”) di Scardozzi  e l’amore per la sua terra e per il suo cortile, ma a noi risulta che lui sia ancora a tutt’oggi il delegato comunale alla protezione civile, anche se la stessa  ha chiuso la sua attività nel giugno scorso.

Un’anomalia che magari lui stesso dovrebbe spiegarci, dal momento che il suddetto consigliere ultrà bagnaiolo continua a frequentare la sede della polizia urbana in quanto tale, ma non si ha notizia di iniziative da lui prese di prevenzione per l’emergenza Covid.

Il lato oscuro del rotellismo di frazione, Scardozzi più lo si vede più di lui nulla si sa.

(pasquale bottone)

 

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *