Home Politica Viterbo, Comune, “Caro Giovanni controlla che la cultura non divenga solo “ignobile marchettificio”, lettera aperta di cittapaese.it al sindaco Arena
Viterbo, Comune, “Caro Giovanni controlla che la cultura non divenga solo “ignobile marchettificio”, lettera aperta di cittapaese.it al sindaco Arena

Viterbo, Comune, “Caro Giovanni controlla che la cultura non divenga solo “ignobile marchettificio”, lettera aperta di cittapaese.it al sindaco Arena

0
0

Caro Giovanni,

ci diamo del tu nella vita, sarebbe assurdo ci dessimo del lei virtualmente, da  ora in poi quando avrò qualcosa da dirti mi rivolgerò direttamente e pubblicamente a te. So che a parte l’amore per i tramonti e le albe, un po’ esagerato, diciamo così, sei persona di acclarata sensibilità democratica e di apertura spiccata nei confronti del dialogo e del confronto. Per questo mi sento di dirti, che quello che è successo ieri in quarta commissione, con l’incomprensibile accelerazione di De Carolis (fdi) a favore degli ingressi  a pagamento a palazzo dei priori e teatro unione ha un po’ offeso tutti noi cittadini viterbesi che abbiamo visto il pubblico patrimonio finire alla mercè degli interessi di bottega in maniera davvero inusitata: la cultura, l’intrattenimento, gli spettacoli, sono un bene di tutti, non possono essere ridotti  ad espedienti per far cassa e soddisfare  le esigenze degli stipendifici in circolazione: ci vogliono progetti seri, per questa città, affinchè possa diventare città d’arte realmente e non terra di nessuno in mano a predatori senza scrupoli.

Viterbo ha una storia, una tradizione, è un peccato diventi solo un marchettificio più o meno allargato di infimo livello: ad evitare questa deriva, caro Giovanni, al momento puoi essere solo tu con la tua autorevolezza di sindaco e il tuo incondizionato amore per la città.

Intervieni a favore dei tanti che quotidianamente si guadagnano da vivere onestamente, senza saccheggiare i fondi pubblici, controlla che le regole siano uguali per tutti e che vi sia rispetto per le nostre eccellenze monumentali  e che tutto ciò che le riguardi sia inserito in un piano trasparente, discusso e condiviso di rilancio della città.

con stima e umana simpatia

Pasquale Bottone

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *