Home Politica Viterbo, Comunali, il Pd non va oltre Ricci, icona di cosa non è dato sapere, la finta sinistra da gazzettino di provincia depressa
Viterbo, Comunali, il Pd non va oltre Ricci, icona di cosa non è dato sapere, la finta sinistra da gazzettino di provincia depressa

Viterbo, Comunali, il Pd non va oltre Ricci, icona di cosa non è dato sapere, la finta sinistra da gazzettino di provincia depressa

0
0

Ricci Ricci sento odor di pidiucci: lo avevamo scritto ieri, dopo aver letto sul gazzettino stra-local più stra-local dell’universo che i discorsi del consigliere pd erano sempre gli stessi, monotoni, autoreferenziali, una noia gigantesca che l’ex assessore meno rimpianto di tutti i tempi suscita al solo apparire in consiglio.

Ed oggi l’house organ di Canepina e Proceno rilancia con big photo del personaggio in questione,  come se tutti gli elettori di centrosinistra fossero tutti venuti dalla montagna: ma chi rappresenta Ricci, icona di cosa è stato nominato dai finti progressisti più tristi e clientelari della penisola? Vallo a sapere, contenti loro, probabilmente non sanno chi sono,  solo quello che vogliono, fare business con chiunque si renda disponibile.

Ed un elettore che sia un vero progressista, magari che ha girato un po’ il mondo e letto qualche libro in più di quelli di scarpantibus, visto qualche evento letterario diverso dalle sagre paesane presentate in dialetto viterbese stretto di caffeina dovrebbe votare questi qui, tra l’altro neo-alleati dei berlusconidi?

Ma mi faccia il piacere diceva qualcuno, lo diciamo anche noi.

(0)