Home Politica Viterbo, clamoroso a palazzo dei Priori: “Pronto Marini?”, Rossi chiama, l’ex sindaco risponde e scatta il “pronto soccorso” di Forza Italia nei confronti del “Caffeina World”
Viterbo, clamoroso a palazzo dei Priori: “Pronto Marini?”, Rossi chiama, l’ex sindaco risponde e scatta il “pronto soccorso” di Forza Italia nei confronti del “Caffeina World”

Viterbo, clamoroso a palazzo dei Priori: “Pronto Marini?”, Rossi chiama, l’ex sindaco risponde e scatta il “pronto soccorso” di Forza Italia nei confronti del “Caffeina World”

0
0

La legge è uguale per tutti, specie nell’ambito della cosiddetta cultura (intrattenimento paratelevisivo?) viterbese: il presidente della Fondazione Caffeina Filippo Rossi chiama ( i tempi di “fare futuro” sono lontanissimi, ora siamo al continuo pianto greco da telenovela), Arena non risponde, ma lo fa per lui l’ex sindaco ( o ancora sindaco di fatto?) Giulio Marini, che non se lo fa dire due volte e prorompe in un abbraccio affettuoso nei confronti del “caffeina world”, (tramite house organ della viterbesità),  mostrando addirittura disponibilità nei confronti della proposta ancora non espressa di una “Viterbo capitale del libro” ( quanto chiederebbero per mettere un po’ in riga due novità editoriali Rossi & C,  un milione di euro?).

Una uscita purtroppo sintomatica del livello politico culturale della città che non definiamo in questa sede per carità di patria: intanto Marini apre a 360 gradi (perchè non Arena, era in giro a fare selfie con qualche associazione di giovani novantenni filo berlusconiani?) ad una fondazione che, da un punto di vista amministrativo ha come minimo dimostrato una gestione dei fondi e delle risorse non felicissima e non priva di debiti a quanto pare sostanziosi.

Come può un rappresentante delle istituzioni   fare una apertura di credito così indiscriminata nei confronti di una struttura organizzativa che non si sa fino a che punto è società per azioni, fondazione o altro, visto che il ruolo dei vari soci non è ancora chiaro e stabilito o almeno in dettaglio?

Forse bisognerebbe ricordare allo smemorato Giulio che i fondi da elargire a caffeina saranno in ogni caso pubblici e lui certo non è il monarca assoluto del comune di Viterbo (o lo è diventato nel frattempo?) e che magari nella  sua coalizione ci sono anche partiti,  vedi la Lega,  fortemente contrari a questo suo intenso feeling filipporossiano che andrebbero ascoltati: e non ha neanche tenuto conto che in lizza per l’organizzazione del prossimo villaggio natalizio c’è anche Fantaworld che è in guerra su tutti i fronti, specie legali, con caffeina.

Un endorsement così ruffiano di Marini rischia di far venire meno la parità di accesso ai bandi pubblici, una cosa gravissima: certo che l’ex sindaco non fa che stupirci, da quando parla di continuo fa gaffe su gaffe e scavalca chi vuole a suo piacimento: forse una visita dal Cavaliere gli potrebbe far riacquistare un po’ di quella capacità strategica che gli riconoscevamo e che sembra avere completamente smarrito.

(marino marinelli rossini)

Ps. nella foto Marini a colloquio con l’ex presidente della Fondazione caffeina Carlo Rovelli

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *