Home Cronaca Viterbo, centro storico a luci rosse, fa sesso con una trans, poi cerca di rapinarla
Viterbo, centro storico a luci rosse, fa sesso con una trans, poi cerca di rapinarla

Viterbo, centro storico a luci rosse, fa sesso con una trans, poi cerca di rapinarla

0
0

Ha minacciato una trans con un coltellino tentando di rapinarla dopo aver consumato una prestazione sessuale. E’ stato identificato e fermato un ragazzo viterbese di 30 anni che si è reso protagonista, ieri mattina 22 settembre, dell’aggressione ai danni della transessuale sudamericana che riceve in uno degli appartamenti a luci rosse del centro storico. Quando sul posto è arrivata la polizia l’ha trovata sotto choc per quanto aveva subito poco prima.

La chiamata al 113, da parte di due trans, è arrivata a metà mattinata. Subito dopo sul posto sono arrivate le volanti. Gli agenti hanno raccolto la testimonianza della trans aggredita. Ha raccontato che aveva ricevuto il giovane che aveva pattuito con lei una prestazione per telefono. Prestazione che effettivamente c’era stata nell’appartamento dove la transessuale riceve, sembra insieme a un’altra collega, i clienti. Ma al momento di pagare il giovane ha cambiato atteggiamento. Prima avrebbe iniziato ad insultare la trans per poi impugnare un coltellino e minacciarla chiedendole di consegnargli tutto il denaro che era in casa. La trans sarebbe riuscita in qualche modo a reagire e il giovane è fuggito. Ma è stato riconosciuto e per la polizia non è stato difficile individuarlo.

 

Infatti  grazie alla descrizione delle due trans che erano nell’abitazione i poliziotti sono riusciti ad identificarlo e poco prima di pranzo lo hanno fermato. L’uomo, da quello che si è appreso, sarà processato per direttissima questa mattina. Durante l’udienza il giudice sarà chiamato a convalidare il fermo operato dai poliziotti. (fonte corrviterbo.corr.it).

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *