Home Politica Viterbo, casi covid in casa democrat, le grida sguaiate e scomposte della sinistra (?) pd ed il gravoso concetto di “onorabilità” tirato fuori “ad phallum” dai Lukashenko dei Cimini
Viterbo, casi covid in casa democrat, le grida sguaiate e scomposte della sinistra (?) pd ed il gravoso concetto  di “onorabilità” tirato fuori “ad phallum” dai Lukashenko dei Cimini

Viterbo, casi covid in casa democrat, le grida sguaiate e scomposte della sinistra (?) pd ed il gravoso concetto di “onorabilità” tirato fuori “ad phallum” dai Lukashenko dei Cimini

0
0

Rispetto alla positività  della segretaria Pd Manuela Benedetti abbiamo molto apprezzato anche su queste colonne la tempestività e il rispetto per il suo ruolo con cui la stessa ieri lo ha annunciato su fb: soltanto che, avendo lei presieduto un’assemblea della sua corrente piddina giovedì scorso, ci sembrava corretto che giungesse una nota del partito o della asl relativa a tamponi effettuati o negatività provata degli altri partecipanti alla riunione.

Con la solita mancanza di rispetto per il pluralismo dell’informazione ora gli uomini dei Lukaschenko dei Cimini vergano una nota risentita pubblicata dal gazzettino stralocal house organ bielorusso-canepinese della corrente periferica democrat più permalosa,  autoreferente e bucolica dell’intero stivale, in cui da irritabili starlette della politica minore affermano che “Sono stati fatti nomi e cognomi di persone che, a questo punto, chiunque può ritenere essere contagiate e/o infette. E così non è. Si tratta di aspetti talmente delicati e seri che è giusto che siano verificati da chi di competenza. Posto che sull’onorabilità e la serietà del Partito democratico noi non consentiamo che si giochi in questo modo”.

L’inesistente sinistra pd all’acquacotta (che esiste solo per autodefinizione in senso lato, tra una alleanza e l’altra coi post-fascisti rotelliani)  si picca per l’accaduto (cosa, una legittima domanda? Perchè non hanno comunicato la negatività di tutti già ieri, avevano altri tamponi da effettuare oggi?) e tira in ballo addirittura, e fuori tema, l’onorabilità di un partito di cui rappresentano solo la corrente egemone e non la totalità.

Che vuoi farci la democrazia è un bene prezioso quanto sconosciuto ai più come il rispetto per la libertà d’informazione di questi anacronistici contadinotti da provincia depressa.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *