4 Ottobre 2022

Blog Giornale Quotidiano

Viterbo, boatos, focolai al Belcolle a Cardiologia e Gastroenterologia, la voce corre in città da giorni, ma tutto tace all’Asl

1 min read

Girano voci sempre più insistenti in città di numerosi contagi avvenuti nei reparti del Belcolle: qualche giorno fa sembra che abbiano preso il virus un corsia due anziani signori ricoverati in cardiologia che potrebbero poi a loro volta averlo trasmesso  come minimo ai compagni di stanza.

Gli ultimi boatos, che ci provengono però, da ambienti ospedalieri molto informati, riguardano invece Gastroenterologia dove sarebbe scoppiato un focolaio più consistente e, nonostante ciò, il reparto sarebbe sempre aperto e il passaggio dei contagiati al reparto Covid fin troppo graduale.

Di sicuro con la terapia intensiva sotto pressione e questi focolai improvvisi che scoppiano dall’interno, la situazione al Belcolle sembra critica,  nonostante lo sforzo costante e meritorio di medici ed infermieri sempre impegnati sul fronte fino allo stremo delle loro forze.

E allora cosa è che non va nel nosocomio viterbese? Organizzazione inefficiente? La selezione più politica che meritocratica dei dirigenti non si dimostra all’altezza di una emergenza di tale portata?

A Viterbo tutto va così, si scelgono gli amici e gli amici degli amici per qualsiasi cosa, in ogni settore, e i risultati sono questi, l’improvvisazione, mascherata sovente da una comunicazione fin troppo militante che non svela, anzi nasconde, le diffuse opacità.

Ma forse si dimentica che i tempi  dei feudi sono passati e siamo in Europa, la cosa pubblica non può essere gestita con gli stessi criteri con cui qui in Tuscia mettevano su le feste patronali.

(p.b.)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.