Home Cronaca Viterbo, bastona i nemici, gioisci per gli amici, l’informazione pecoreccio-orwelliana del gazzettino stra-local
Viterbo, bastona i nemici, gioisci per gli amici, l’informazione pecoreccio-orwelliana del gazzettino stra-local

Viterbo, bastona i nemici, gioisci per gli amici, l’informazione pecoreccio-orwelliana del gazzettino stra-local

13
0

Oltreché perfetto, il mondo del megadirettore galattico del webgazzettino stra-local più letto dell’universo è soprattutto orwelliano. Nei panni di un Grande Fratello un po’ casareccio, lo Scalfari de noantri vigila con la sua psicopolizia, composta da Signorine e Signorini Grandi Firme, sulla obbedienza al verbo del Partito (trasversale, ASL, Talete, Fratelli di Tuscia, eccetera: più che un Partito unico sono tanti partiti in uno). In questo mondo perfetto e orwelliano è estremamente facile distinguere i buoni dai cattivi.

Può capitare, però, che un buono, un amico, “uno dei nostri” finisca tra i cattivi. Quale tripudio, dunque, quando a questo amico è restituito l’onore! Din, don, dan, le campane suonano a festa! Peperepepepè, le trombe giubilano! Clap, clap, clap, il megadirettore galattico cucina da par suo il lieto, anzi il lietissimo evento! Ma qual è questa notizia così clamorosa? Bruno Astorre, senatore e segretario regionale del PD, è stato assolto dall’accusa di truffa.

La notizia, perciò, è doppia: se Astorre non fosse stato assolto (in primo grado, ma visti i tempi lunghi del processo, durato quasi otto anni, difficilmente ci sarà un secondo grado di giudizio), il PD regionale avrebbe potuto tranquillamente vantare un segretario imputato, e magari anche condannato, per truffa. Codici etici ferrei, quelli del PD zingarettiano. In quello che un tempo veniva definito l’occhiello inoltre si legge: Esulta anche Zingaretti: “Mai avuto dubbi su di lui”. Chi altro esulta oltre al grande Zinga? Nel pezzullo non firmato dell’autorevole webgazettino stra-local più letto dell’universo troviamo però solo una dichiarazione dello stesso Astorre, quindi sono in due, tre se aggiungiamo anche il megadirettore galattico, a esultare.

Per chi poi volesse saperne di più, la Pravda del Riello pubblica in calce all’articolo un esultante post Facebook dello stesso esultante Astorre. Sarà senza dubbio perfetto, ma a noi questo mondo orwelliano stra-local, dove si plaudono gli amici e si bastonano i dissidenti, continua proprio a non piacerci. Winston Smith di tutto il mondo stra-local, uniamoci!

(Giorgio Orvelli)

(13)