Home Politica Viterbo, “Affari di famiglia”, Felicetto va da solo con Lallo, “Stefanuccio” e i “fuschiani” rimasti
Viterbo, “Affari di famiglia”, Felicetto va da solo con Lallo,  “Stefanuccio” e i “fuschiani” rimasti

Viterbo, “Affari di famiglia”, Felicetto va da solo con Lallo, “Stefanuccio” e i “fuschiani” rimasti

16
0

Vi aspettavate una Lega in grado almeno di competere alla grande per le  comunali? Mah, l’impressione che si ricava dalle ultime mosse dell’oste-senatur “Felicetto” Fusco è quella che potreste il 12 giugno restare delusi. Il leader stralocal della Lega ha infatti deciso che andrà al voto da solo candidando a sindaco il “cuginetto Lallo” e mettendo in pole il “genero Stefanuccio” che ormai ha un’età per trovare un lavoro serio e mettere su famiglia.

Nel Fusco World la famiglia viene prima di tutto, è un valore primario, qualcosa che scorre nelle vene, un fuoco sacro, una appartenenza: e fin quando tutti i componenti della schiatta non sono felici e realizzati l’Umbertone non è felice, e un “Felicetto” angosciato.

Bisognerebbe vedere i partiti nazionali cosa insegnano ai loro rappresentanti sul territorio, se qualche volta la parola politica viene nominata in queste riunioni sicuramente piene di contenuti, di significati, di passione civile.

Ma l’oste senatur una cosa l’ha sempre presente: “La felicità è avere una famiglia  amorevole, premurosa e affiatata… e tutta sistemata”. (cit.)

(Erasmo dal Bullicame)

(16)